20 Giugno: “Benvenute notti d’Estate!”. Musica, shopping, gusto e visite guidate a Maruggio (Ta)

Giovedì 20 Giugno prossimo si svolgerà “Benvenute notti d’estate!”, un’originale iniziativa spontanea ideata per salutare l’arrivo della bella stagione e per vivacizzare maggiormente le vie commerciali (via Malta, via Vittorio Emanuele e via Roma) e il centro storico di Maruggio (Ta), riconosciuto come uno tra i “Borghi più belli d’Italia”.

Dalle 18.00 in poi, presso ogni negozio aderente all’iniziativa, vi aspettano sconti e tante sorprese, anche oltre l’orario di chiusura. La serata sarà allietata dall’allegrissima “Zagor Street Band”.

Un evento corale al quale non poteva mancare il contributo dell’A.P.S. “Play your Place”, da sempre impegnata nella promozione territoriale e disponibile a collaborare con tutti gli operatori turistici e commerciali locali.

Alle 20.00, infatti, la nostra guida turistica locale vi accompagnerà gratuitamente in un’interessante visita guidata della parte antica e delle chiese del paese. Una passeggiata resa ancora più suggestiva dall’atmosfera notturna estiva.
L’appuntamento è in Largo Umberto I, nei pressi del Monumento ai Caduti.

Info: 349.1971486

Rassegna “Tu non conosci il Sud”: il 20 Giugno la presentazione del libro “Le braccia intorno” di Maurizio Schirone

Nell’ambito della rassegna culturale maruggese “Tu non conosci il Sud. Letture Mediterranee”Giovedì 20 Giugno alle ore 19,30 presso la corte del Palazzo dei Commendatori di Malta a Maruggio (Ta), si terrà la presentazione del libro dal titolo “Le braccia intorno” (Welcome Edizioni).
L’evento si inserisce, inoltre, nella manifestazione “Benvenute notti d’Estate!”, a cura dei commercianti del centro e delle vie commerciali di Maruggio.

La protagonista, Loredana, è una donna di cinquantacinque anni che vive in un paese della Puglia che si affaccia sullo Ionio, ha due figli e lavora in uno studio legale come segretaria. La sua vita non è stata facile, ma da classica donna del sud, si è sempre rimboccata le maniche e ha superato le difficoltà che la vita le ha messo davanti: un marito malato, due figli da crescere, uomini sbagliati e un presente difficile, intrappolata in un limbo in cui non sente di essere “a casa”.

Il romanzo è stilisticamente perfetto, prima voce narrante è quella di Loredana che racconta il suo presente, ma per comprenderlo al meglio, alterna racconti del suo passato: le vacanze con la nonna, il mare, l’amore per i libri, la sua travagliata vita di coppia. È tutto perfettamente ritmato, tutto scandito in modo preciso e dettagliato, ma anche ricco di sentimento, che rende Loredana un personaggio adorabile, umano, e caritatevole.

Introdurrà Aldo Summa  dell’A.P.S. “Play your Place” –, interverrà Alfredo Longo – Sindaco di Maruggio – e Tiziana Destratis – Consigliere Comunale – dialogherà con l’autore Maurizio Schirone.

Previsti gli interventi musicali Sara De Luca, Chiara Nigro e Raffaele Schirone.

L’iniziativa è ideata ed organizzata dalle Associazioni ARCI “Paisà”, “Lotus”, “Maruggiu Mia”, “Play your Place” e “Terra dei Cavalieri di Malta” di Maruggio (Ta), ed è patrocinata dal Comune di Maruggio.

Media partner: LAIKA “Web Radio Paisà”.

Per info e contatti: Facebook: TU NON CONOSCI IL SUD Letture Mediterranee – Email: letturemediterranee@gmail.com

Rassegna “Tu non conosci il Sud”: il 2 Giugno nella sede ARCI la presentazione del libro “Di versi diversi”

Nell’ambito della rassegna culturale maruggese “Tu non conosci il Sud. Letture Mediterranee”Domenica 2 Giugno alle ore 20,00 presso la sede ARCI “Paisà” sita in via Pisanelli n. 4 a Maruggio (Ta), si terrà la presentazione del libro dal titolo “Di versi diversi” (Edizioni Di Pagina).

L’opera rispecchia il giusto intreccio tra poesia e narrativa, includendo tematiche di grande rilevanza. L’autore volge la sua attenzione sul quotidiano, attraverso gli occhi della gente semplice. Nel libro c’è spazio anche per l’amore, autentico e duraturo tra i nonni dell’autore. Inoltre, si continua a parlare di cambiamento quando la televisione,uno dei più importanti mezzi di comunicazione, inizia a passare dal bianco e nero al colore.

In uno scenario della vita quotidiana, fatta di un’altalena continua di eventi, anche nel libro non mancano momenti tragicomici, come il netto rifiuto dell’autore di mangiare uno dei piatti tipici della cucina pugliese: le orecchiette.

Introdurrà Marco Piccinni  e Federica Guida  del circolo ARCI “Paisà” di Maruggio – dialogherà con l’autore Alessandro Cobianchi.

L’iniziativa è ideata ed organizzata dalle Associazioni ARCI “Paisà”, “Lotus”, “Maruggiu Mia”, “Play your Place” e “Terra dei Cavalieri di Malta” di Maruggio (Ta), ed è patrocinata dal Comune di Maruggio.

Media partner: LAIKA “Web Radio Paisà”.

Per info e contatti: Facebook: TU NON CONOSCI IL SUD Letture Mediterranee – Email: letturemediterranee@gmail.com

Il 5 Maggio prossimo: “Primatiu Road”, camminata non agonistica nelle terre del Primitivo

Per la prima volta, l’A.S.D. “Terra Nostra” di Sava (Ta) organizza una lunga passeggiata di circa 45 km, da effettuarsi nell’arco di una intera giornata.

“Primatiu Road” parte dal centro abitato di Sava passando per la Cappella dello Schiavo e il Santuario della Madonna di Pasano, per continuare su sentieri e tratturi che attraversano i territori ulivetati e rigogliosi di macchia mediterranea di Maruggio e Manduria, fino ad arrivare al maestoso Bosco Cuturi. Risaliremo dal Monte Bagnolo verso il borgo di Uggiano Montefusco per così rientrare al punto di partenza.

Punto di accoglienza nella centrale piazza S. Giovanni a Sava alle ore 7.30 per la registrazione , il ritiro kit di partecipazione e la colazione offerta dagli organizzatori. La partenza è prevista da Piazza Risorgimento, alle ore 8.30.

Durante il percorso, sono previsti ben 3 punti di ristoro – a 10, 25 e 35 km – e un servizio navetta per rientro anticipato, a cura dell’associazione ospitante.

È prevista una quota di partecipazione.

L’evento ha ottenuto il patrocinio dei Comuni di Sava, Manduria e Maruggio, ed è in collaborazione con ENDAS Puglia, GAL “Terre del Primitivo”, le “Pro Loco” di Sava, Manduria e Maruggio e con l’A.P.S. “Play your Place”. Partner della manifestazione: Decathlon Brindisi.

Per ulteriori info: asd.terranostrasava@libero.it

334.3477737 (Antonio) / 338.9840265 (Piero)

“Maestro artigiano”, la Regione Puglia apre la procedura per l’attribuzione del titolo

«Un riconoscimento per il “saper fare” degli artigiani pugliesi ma non solo: il primo passo verso un vero e proprio sistema regionale per il tra­sferimento di conoscenze e competenze ad elevato valore aggiunto che apre la porta a nuove generazioni di imprenditori artigiani». Così Fabio Paolillo, Segre­tario provinciale di Confartigianato Taranto commenta l’apertura, da parte della Regione Puglia, delle proce­dure di cui all’Avviso pubblico per l’attribuzione del titolo di Maestro Artigiano. La disciplina della materia è contenuta nella legge regionale 19 giugno 2018 n. 26 e disegna un sistema in cui i Maestri Artigiani rico­nosciuti dalla Regione potranno attivare delle vere e proprie “Botteghe Scuola” in cui svolgere, accanto alla propria normale attività, anche quella di formazione.

La legge fissa i requisiti per l’attribuzione del titolo: essere tutt’ora o essere stati (si valorizzano infatti anche le competenze degli artigiani pensionati) titolari o soci di imprese artigiane, regolarmente iscritte all’apposito albo, con un’anzianità di almeno 15 anni; possedere un adeguato grado di capacità professionale desumibile dal conseguimento di premi, titoli di studio, diplomi, saggi ecc..; applicare correttamente i contratti collet­tivi del settore ai propri dipendenti e, naturalmente, possedere idonee caratteristiche di onorabilità rispetto al titolo ed al ruolo.

I settori per cui è possibile richiedere l’attribuzione del titolo sono molteplici e fanno capo alle attività dell’artigianato artistico, tradizionale e dell’abbiglia­mento su misura così come enucleati nell’allegato al regolamento regionale n. 3 del 2015. L’elenco è davvero vasto comprende moltissime attività manifatturiere: dall’abbigliamento alla tappezzeria, ivi compresi la tessitura ed il ricamo, dalle decorazioni alla fotografia, dalle lavorazioni del legno e dei metalli alla gioielle­ria. Non mancano, ovviamente, le attività collegate alla ceramica così come quelle dell’alimentazione in tutte le loro forme. Figurano altresì le attività di acconciatura, estetica, quelle di restauro, orologeria, lavorazioni artistiche di piante e fiori, produzione di fuochi pirotecnici.

«Confartigianato è ad oggi l’unica associazione artigiani che può contare su un proprio Centro di Assistenza Tecnica per l’Artigianato auto­rizzato dalla Regione, con dgr N. 1194/2017. Il nostro sportello Cata di Taranto, sito in Via Cesare Battisti n. 135 è pertanto l’unico presidio territoriale abilitato all’invio delle domande, per effettuare il quale occorre eseguire una procedura sul portale telematico di Sistema Puglia e disporre di firma digitale. Il nostro sportello è a disposizione degli artigiani, dei pensionati artigiani e dei commercialisti interessati per i loro clienti, dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 17 alle 19 dal lunedì al venerdì, anche previo appuntamento diretto telefonico allo 099.336775, per le necessarie informazioni ed anche per inoltrare le candidature degli artigiani che hanno le caratteristiche richieste dall’Avviso. L’attenzione che il legislatore regionale ha inteso dare al settore dell’artigianato è frutto di un lavoro lungo quattro anni svolto caparbiamente da Confartigianato e per questo siamo pronti a dare la massima informazione ed assistenza sul territorio, coinvolgendo in questo cammino anche la Camera di Commercio e le Amministrazioni comunali. Siamo sicuri che saranno molteplici gli artigiani della provincia di Taranto che potranno vedere riconosciute le proprie competenze ed il proprio saper fare. L’avvertenza che diamo però è, come sempre, quella di prestare la massima attenzione a valutare la qualifica ed abilitazione di chi potrebbe eventualmente interfacciarsi impropriamente nel fornire assistenza per l’ottenimento del titolo, per non incorrere in possibili fregature».

«Ora – conclude il segretario provinciale di Confartigianato Taranto, Fabio Paolillo – affinché quello di Maestro Artigiano non rimanga solo un titolo onorifico, è necessario completare gli altri elementi organici al sistema, provvedendo ad approvare in tempi celeri l’avviso sulla Bottega-Scuola e, soprattutto, a fornire l’adeguata dotazione economica per le attività che dovranno svolgersi al loro interno».

Fonte: “Taranto Buonasera”

> Per scaricare l’Avviso pubblico per l’attribuzione del titolo di “Maestro Artigiano”, clicca qui.  

> Per consultare la pagina dedicata, clicca qui.