Perché si emigra? Se n’è parlato in un incontro con John Mpaliza, a Maruggio (Ta)

È stato veramente un incontro ricco di spunti di riflessione quello che si è svolto ieri sera – 16 Luglio 2018, presso la scalinata d’ingresso alla Casa Canonica di Maruggio (Ta) – pensato per approfondire le questioni legate al tema delle migrazioni, organizzato dalle Associazioni “Play your Place”, Arci “Paisà” e “Lotus”.

Alla serata di confronto era presente l’amico John Mpaliza, attivista impegnato nella sensibilizzazione di persone e istituzioni sul dramma del popolo congolese, oppresso da decenni di violenze e instabilità, le cui radici economiche coinvolgono l’Occidente.

Negli ultimi tempi, i giornali e le televisioni riportano con insistenza cronache riferite al fenomeno epocale delle migrazioni. Sui social (diventati le nuove piazze di confronto e, spesso, di scontro) si alimenta una narrazione parziale che riaccende vecchie paure e nuove intolleranze.

Il mondo sembra ormai diviso (molto semplicisticamente) in “buonisti” – quelli che si sforzano ancora di credere e operare nell’accettazione dell’altro – e quelli che “no”, “che restino a casa loro”, e tutta un’altra serie di luoghi comuni.

Senza tanti discorsi retorici, la serata di ieri ha voluto rappresentare un’opportunità di crescita, un modo per immedesimarsi, calandosi nei panni dell’altro per tentare di comprenderne le ragioni.

Ci sarebbe piaciuto scorgere tra i presenti soprattutto coloro che sui social hanno tanto da disputare contro i nostri fratelli più sfortunati, costretti dagli eventi ad abbandonare la propria terra e i propri affetti per cercare fortuna e rifugio altrove.  Quella di ieri, in fondo, era una serata  organizzata soprattutto per loro.

Ringraziamo tutti quelli che, a vario titolo, hanno contribuito alla realizzazione di questo evento: Don Antonello Prisciano e l’amica Valeria Lombardi per averci messo a disposizione la magnifica location; l’A.P.S. “Play your Place”, l’Arci “Paisà” (Federica Guida, Mario Favale, Marco Piccinni, Antonio Maiorano), l’Associazione “Lotus” (Danilo Chiego, Maddalena Latorre, Serena Guida), l’ARCI “Calypso” di Sava, per il supporto tecnico e la condivisione degli obiettivi; grazie ancora a Serena Guida per la toccante performance iniziale: un breve estratto dallo spettacolo “La Signora con la valigia”, che ci ha ricordato che “facciamo tutti parte di un unico quadro”.

Grazie alle tante persone presenti, maruggesi e provenienti dai paesi limitrofi; infine un ringraziamento particolare ai ragazzi – dell’Afghanistan, del Gambia, della Nigeria e del Sudan – ospiti del progetto SPRAR “Farah” di Latiano (Br), che – per il tramite di Gianpaolo Pisconti – hanno voluto partecipare mescolandosi e fraternizzando con tutti gli altri.

“Mio fratello che guardi il mondo”: Lunedì 16 Luglio a Maruggio (Ta) un confronto con John Mpaliza sul tema delle migrazioni

Lunedì 16 Luglio alle ore 20.00 (dopo la Santa Messa), presso  la scalinata d’ingresso alla Casa Canonica – in via S. Pietro n. 8 – a Maruggio (Ta), le Associazioni “Play your Place”, Arci “Paisà” e “Lotus”, in collaborazione con la Parrocchia “SS. Natività di Maria Vergine” organizzano un incontro aperto a tutti, al fine di promuovere il dialogo interculturale, per approfondire e comprendere meglio il fenomeno delle migrazioni.

Proprio alle ragioni della fuga, ai bisogni e alla dignità del cosiddetto “popolo in orbita” (milioni di persone, soprattutto donne e bambini, che cercano riparo dalla guerra, dalla persecuzione e dalla fame) è dedicata la serata intitolata “Mio fratello che guardi il mondo”, titolo preso in prestito da una canzone di Ivano Fossati.

L’occasione dell’incontro è data dalla presenza di un amico di Maruggio: John Mpaliza.

Ingegnere italo-congolese, attivista per la pace e i diritti umani (noto come “Peace Walking Man”), John – già nel 2014 – fece tappa nel nostro paese nell’ambito della marcia a piedi “Reggio-Reggio”, attraverso la quale egli era (e lo è tuttora) impegnato nel denunciare – attraverso azioni di sensibilizzazione e informazione nelle scuole, nelle parrocchie, nelle associazioni – la situazione socio-politica nella Repubblica Democratica del Congo.

L’obiettivo dell’incontro – attraverso la testimonianza di chi ha vissuto in prima persona la necessità di lasciare il proprio paese per trovare la pace e la salvezza in un altrove lontano – è quello di far conoscere direttamente, realisticamente e correttamente il fenomeno della migrazione, generando una riflessione sugli stereotipi e i pregiudizi al fine di decostruirli.

Solo dal processo di confronto e dall’arricchimento reciproco, la solidarietà si può fare accoglienza e l’uguaglianza si integra con il riconoscimento della diversità, consentendone la valorizzazione.

Al termine dell’iniziativa, ci sarà un momento conviviale presso la sede del circolo Arci “Paisà”, in via Pisanelli n. 4.

Il 12 Luglio a Maruggio (Ta) parte la rassegna d’arte “Maris Motus”, con una mostra di Pietro Guida

Nel pieno centro storico dell’antico borgo di Maruggio – in provincia di Taranto – avrà inizio – il 12 Luglio 2018 –  la rassegna di mostre di arte contemporanea intitolata “Maris Motus. Arte al centro”. Le mostre saranno allestite presso la piccola nascente galleria “Spazio Ciprea”in via Umberto I° – che ha tra i suoi obiettivi quello di mettere in mostra espressioni artistiche moderne e contemporanee.

Il ricco programma di mostre è supportato dall’A.P.S. “Play your Place” e dall’A.P.S. “Maruggio Experience”.

La prima esposizione – che sarà inaugurata il 12 Luglio alle 19.00 e proseguirà fino al 15 Agosto – sarà dedicata all’artista Pietro GUIDA, con lavori che vanno dal 1960 al 1975: opere in ferro che hanno caratterizzato la sua produzione non figurativa di quegli anni.

Alla serata di inaugurazione saranno presenti il Sindaco di Maruggio, dott. Alfredo Longo, lo storico dell’arte Brizia Minerva e il critico d’arte Lorenzo Madaro, entrambi curatori della mostra “GUIDA. OPERE COSTRUITE ’60 –’75” in programma presso il  Museo “Castromediano” di Lecce.

Untitled Project

Pubblicato da Davide Digiacomo su Venerdì 22 giugno 2018

La seconda mostra –  aperta dal 17 al 30 Agosto – dal titolo “ACQUA”, è dedicata a Nicoletta VERONESI, artista milanese che vive ed opera da circa cinquant’anni tra Milano, New York e Madrid. La mostra presenta il decennale lavoro sul tema dell’acqua, frutto espressivo dell’applicazione di diverse tecniche artistiche e dall’uso di linguaggi e stili contemporanei in armonia tra loro.

La mostra intitolata “LEGNO LAME LAMIERE” – che si svolgerà dal 1 al 30 Settembre – è dell’artista Francesco FARINA, artefice del fare che ha messo a disposizione la sua profonda conoscenza dei materiali che usa per realizzare medie e grandi tavole per narrare, con semplici materie, importanti racconti.

“Spazio Ciprea” resterà aperto tutti i giorni previsti dal calendario delle mostre, a partire dalle ore 19.00.
Gli artisti saranno presenti alle inaugurazioni delle rispettive mostre.

“Sentinelle del Mare” anche a Campomarino di Maruggio (Ta): Confcommercio e Università di Bologna per un progetto di monitoraggio della biodiversità marina

“Sentinelle del Mare” è il progetto del “Dipartimento  di Scienze biologiche, geologiche e ambientali” dell’Università di Bologna per la salvaguardia dell’ambiente, attraverso il monitoraggio  della biodiversità marina. In questo progetto – grazie al sostegno di  “Confcommercio-Imprese per l’Italia” – sono interessate le imprese turistiche associate e i cittadini e turisti in diverse località d’Italia.

Il litorale della Provincia di Taranto sarà interessato da questa iniziativa itinerante dal 23 Giugno al 6 Luglio.

Il 23 e 24 Giugno saranno coinvolti nel progetto anche due stabilimenti balneari di Campomarino di Maruggio (“Paradise Beach” e “Tayga Beach”).
In entrambi i giorni – dalle 10.00 alle 19.00 – i biologi dell’Ateneo bolognese saranno ospiti di queste strutture e somministreranno i questionari, coinvolgendo i bagnanti, i sub, gli snorkelisti e tutta la comunità in generale.

Le “sentinelle” dovranno segnalare la presenza di  alcune specie tra le settanta specie in monitoraggio: dalla posidonia al corallo rosso, dalla stella marina al cavalluccio marino.

In due fasce orarie – Venerdì 23 alle ore 11.30 e alle 17.30; Sabato 24 alle ore 11.30 e alle 14.30 -, sono previste le escursioni gratuite, che rientrano nel progetto pluriennale “Scopri le Dune”, attraverso il quale tutto l’anno (non solo d’estate) l’A.P.S. “Play your Place” di Maruggio (Ta) offre ai visitatori la possibilità di scoprire gli aspetti ambientali che caratterizzano il litorale, per apprezzarne la ricca biodiversità, al fine di comprendere l’importanza della tutela degli habitat e della loro valorizzazione.

Vi aspettiamo, quindi, il prossimo weekend negli stabilimenti balneari di Campomarino di Maruggio (Ta), e vi ricordiamo che – in ogni caso – potete sempre prenotare la vostra esperienza di visita sulle meravigliose dune, contattando il num. 349.1971486.

Rassegna “Tu non conosci il Sud. Letture Mediterranee”: il 17 Giugno a “La Pinetina” presentazione del libro “La bellezza del caos”

Nell’ambito della rassegna culturale maruggese “Tu non conosci il Sud. Letture Mediterranee”, Domenica 17 Giugno alle ore 11,00 presso la caffetteria “La Pinetina” di Campomarino di Maruggio (Piazza Tahon de Revel) si terrà la presentazione del libro di Leo Tenneriello dal titolo “La bellezza del caos” (Pubblicazioni Italiane).

Venti racconti, venti vite ordinate e senza governo, deragliate, che ritrovano la via. Nudi racconti esistenziali, essenziali, surreali, etici e visionari. Tutto comincia con circostanze futili, consuete, per approdare allo svelamento della crisi d’identità, della solitudine, del disorientamento di una generazione senza causa e senza ribellione. Nella bellezza del caos ci sono coppie (moglie-marito, fratello-fratello, madre-figlio, uomo-donna, uomo-anima, scrittore-lettore, pittore-tela) che si perdono e si ritrovano. Piccoli fatti insignificanti che restituiscono a ogni personaggio l’essenzialità dei sentimenti, nascosta dietro la mediocrità del male e della paura di vivere.

Dialogheranno con l’autore Aldo Summa  – del A.P.S. “Play your Place” – e Maurizio Schirone – Consigliere delegato alla Cultura.

L’iniziativa è ideata ed organizzata dalle Associazioni ARCI “Paisà”, “Bentornati al Sud”, “Lotus”, “Maruggiu Mia”, “Play your Place” e “Terra dei Cavalieri di Malta” di Maruggio (Ta), ed è patrocinata dal Comune di Maruggio.

Media partner: LAIKA “Web Radio Paisà” e Idea Radio.

Per info e contatti: Facebook: TU NON CONOSCI IL SUD Letture Mediterranee – Email: letturemediterranee@gmail.com