Bagno di folla per la “Festa di fine Estate alla Macchitedda” a Maruggio: la festa rionale che unisce grandi e piccini!

Un bagno di folla, letteralmente. Tantissimi, infatti, quelli che hanno voluto trascorrere qualche ora di spensieratezza per strada, come si faceva una volta. Alla “Festa di fine Estate alla Macchitedda”, organizzata dall’associazione “La Macchitedda” in via Bonafede a Maruggio (Ta), hanno partecipato i vicini, le famiglie con i bambini al seguito, i giovani e gli anziani e anche tanti turisti, italiani e stranieri!

Fin dall’apertura della festa, è stato un susseguirsi di sorrisi ed emozioni: alcune educatrici dell’A.C.R. (Azione Cattolica Ragazzi) hanno magicamente intrattenuto i bambini presenti con i giochi che si svolgevano per strada fino a pochi decenni fa: raggruppati per squadre, i bimbi si sono cimentati in gare come il tiro alla fune, la corsa con i sacchi, la corsa con le carriole e l’immancabile “campanone”.

Per una sera, i bambini hanno sgambettato liberamente e hanno socializzato tra di loro, mettendosi alla prova e riscoprendo attività che neanche conoscevano, accompagnati, spesso, dagli stessi genitori, in un crescendo di sano agonismo e divertimento! Grazie, quindi, a Elisa di Nola, Maria Luna Summa, Anna Rita Chiego, Silvia e Giuseppe Simeone, e un grazie particolare alla simpaticissima Angela “Lalla” Arcuri che con le sue meravigliose creazioni realizzate coi palloncini ha regalato gioia a tutti, grandi e piccini!

Per tanti, la festa è stata anche l’occasione per poter esporre le opere del proprio ingegno, della propria creatività o semplicemente una vetrina per condividere le proprie passioni: la “Macchitedda” ha piacevolmente ospitato le esposizioni artistiche  di Graziana Grassi e di Michele Latorre, le produzioni artigianali del signor Cosimo (“panari” e ceste), di Maddalena e Tonino Latorre (“cannizzi”) e di Vittoria Micelli, Erica Desantis e della signora Lucia Chiego accompagnata dal marito Mimino Solazzo. Sulla piazzetta del quartiere sono state mostrate le fiammanti auto d’epoca e sportive del collezionista Eliseo Vernile, seguìto in questa sua passione dall’intera famiglia!

Non poteva mancare la musica alla “Macchitedda”: prima musica di intrattenimento, poi i divertentissimi balli di gruppo, il liscio, il valzer, per finire con il concerto dei beniamini di casa: i “Terron Rebel Sound” la Reggae Dialect Machine maruggese, che si sono esibiti tra gli applausi dei fans e di tanti altri ascoltatori. Guest star sul palco, il mitico Gianfranco Valentini!

Ovviamente non poteva mancare il consueto “accompagnamento” gastronomico! Per l’occasione, gli organizzatori hanno rispolverato un’antica prelibatezza nostrana: la “chiura”!

Chi non ricorda il film “L’oro di Napoli” del mitico Vittorio De Sica in cui il regista dedicò alla pizza fritta (classico street-food partenopeo) un episodio del film in cui la protagonista era l’altrettanto mitica Sophia Loren? La “chiura” maruggese è molto simile a quella pizza fritta, preparata dalle nostre nonne con lo stesso impasto delle “pucce” o dei “panzerotti fritti”. La “chiura” la si può gustare semplice oppure – com’è stata proposta – accompagnata con la mortadella.

Non sono mancate le famosissime “pettole”, impastate dalle sapienti mani delle casalinghe del rione e farcite con pomodori, olive nere e cipolla, il tutto innaffiato con dell’ottimo vino locale!

E siamo ai ringraziamenti di rito. Il plauso più grande va, comunque, ai componenti dell’Associazione “La Macchitedda” che meritano di essere ringraziati uno per uno, ma che ringraziamo nella persona della Presidente, Silvia Prontera.

Tutti i “macchitari” si sono coinvolti con spirito d’iniziativa, in un clima collaborativo senza precedenti, in armonia, buonumore e con grande gentilezza: ciascuno con il proprio ruolo (ma anche pronti a cimentarsi in mansioni inconsuete) ha contribuito a rendere la festa un momento indimenticabile!

Un ringraziamento particolare va anche alle associazioni partner della festa (la Pro Loco di Maruggio, nella persona del suo Presidente, Massimo Quaranta, e l’A.P.S. “Play your Place. Il luogo in gioco” rappresentata da Aldo Summa) che con la loro esperienza maturata in altre feste rionali maruggesi, hanno fornito il supporto logistico, la promozione dell’evento e l’allestimento della festa. Grazie anche all’amico Michele Chiego, per aver messo a disposizione i pannelli espositivi.

Infine il dovuto ringraziamento al Comune di Maruggio per il patrocinio della manifestazione.

Siamo sicuri che manifestazioni autentiche come “La Macchitedda” o “Lu Pizzulu” cresceranno nel tempo, allo scopo di creare sinceri momenti di “vicinanza” nel proprio quartiere, riannodando rapporti solidali, collaborando per il raggiungimento di un obiettivo comune e riappropriandosi degli spazi della città: il tutto proiettato sulla strada , lo spazio pubblico per eccellenza dove, fino a pochi anni fa, era in uso trascorrere le sere estive in compagnia degli amici.

> Diventa fan della pagina facebook dell’Associazione “La Macchitedda”

> Guarda la gallery dell’evento su facebook

A.P.S. “Play your Place. Il luogo in gioco” – Maruggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *