Un concorso per olivicoltori dilettanti

PREMESSA

Il 2014 è stato dichiarato dall’ONU l’Anno Internazionale dell’Agricoltura Familiare International Year of Family Farming (IYFF).

L’obiettivo dell’IYFF del 2014 consiste nel ricollocare l’agricoltura familiare al centro delle politiche agricole, ambientali e sociali nelle agende nazionali riconoscendo le lacune e le opportunità per promuovere un cambiamento in direzione di uno sviluppo maggiormente equo e bilanciato.

L’IYFF del 2014 favorirà un’ampia discussione e cooperazione a livello nazionale regionale e globale per accrescere la consapevolezza e la comprensione delle sfide affrontate dai piccoli proprietari terrieri ed aiutare ad individuare strumenti efficaci in grado di sostenere gli agricoltori delle aziende familiari.

Terrasud dal 2011 ha indetto il concorso OLIO DI FAMIGLIA; gli obiettivi e i temi che l’ONU ha indicato per l’Anno  Internazionale dell’Agricoltura Familiare International Year of Family Farming sono gli stessi da noi espressi   già dalla I^ edizione del 2011. E’ nostra intenzione  nella IV^ edizione, che partirà a settembre 2014, ribadire e riconfermare l’importanza dell’agricoltura familiare in Italia e  allargare il concorso anche ai produttori olivicoli del bacino del Mediterraneo.

PROGETTO

Il concorso è rivolto alle famiglie e a tutti i cittadini  che producono dell’olio extravergine di oliva nei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

La manifestazione ha l’obiettivo di  valorizzare la produzione dell’olio extravergine di oliva nelle piccole produzioni agricole familiari.

Il modello di agricoltura familiare è un sistema di produzione agricolo centrato sul lavoro e sulle capacità dei nuclei familiari che vivono e lavorano la terra. Questo modello, meglio di altri, può scegliere di assicurare un uso sostenibile delle risorse e delle energie e di promuovere un’agricoltura e un’alimentazione legate alle specificità e alle varietà dei territori.

All’interno dell’agricoltura familiare italiana e dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo  abbiamo le produzioni olivicole famigliari; l’olio extravergine di oliva prodotto dagli agricoltori famigliari rappresenta una  forma di autoproduzione a finalità prevalente o esclusiva di autoconsumo.

Da queste sintetiche considerazioni  gli agricoltori  e  le loro famiglie  svolgono di fatto un importante ruolo economico, sociale e ambientale, da qui la volontà di accendere una luce su questo spaccato olivicolo produttivo.

Gli olii che parteciperanno al concorso saranno valutati da una commissione di esperti che si avvarranno  di  analisi chimiche e  di  analisi organolettiche .

L’obiettivo oltre a classificare il miglior olio extravergine attraverso una classifica è quello di dare una serie di informazioni utili all’olivicoltore  al fine di  migliorare il proprio olio e rendere più proficuo il proprio lavoro.

All’interno di olio di famiglia realizzeremo una mostra  fotografica. L’immagine (inedita, in bianco e nero o a colori) dovrà aderire a uno dei seguenti temi:

1. L’agricoltore dilettante / famiglia
2. Il lavoro
3. L’olio
4. Il paesaggio e la ruralità

Per partecipare, è necessario compilare la scheda di adesione al concorso in ogni sua parte, e spedirla o consegnarla, assieme ai 2 campioni di olio da 25 cl (per il panel test e le analisi chimiche) a:

Chemiservice
via Vecchia Ospedale s.da privata n° 11 , 70043 Monopoli, Bari – Italia.

Se si desidera partecipare anche alla mostra fotografica, è necessario presentare o spedire le foto in un plico chiuso, riportante esternamente la dicitura “Mostra fotografica Olio di Famiglia”.

E’ possibile inviare i materiali fino al 30 marzo 2015. 

> Per maggiori informazioni, visita il sito “Olio di Famiglia”

Programma dell’iniziativa 
Regolamento
Mostra fotografica

Fonte: “Olio di Famiglia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *