Nasce il portale turistico del GAL “Terre del Primitivo”

Monumenti e siti d’interesse più significativi, itinerari e sotto-itinerari tematici, indicazioni su percorsi sostenibili, suggerimenti sulle masserie tipiche e sui bed&breakfast più caratteristici. Sono solo alcuni degli elementi contenuti nel nuovo portale turistico del Gruppo di azione locale “Terre del Primitivo”, che sarà presentato oggi, venerdì 22 maggio, alle 17, nella sede del Gal in via Ludovico Omodei 28, a Manduria. Interverranno Ernesto Soloperto e Rita Mazzolani, presidente e direttore del Gal “Terre del Primitivo”, Michele Pesare, responsabile della rete degli operatori della Carta dei servizi di qualità per il Gal “Terre del Primitivo”, Andrea Fistetto, esperto di web marketing, i tecnici Michele Chimienti e Francesco Lezza per Consolidati, che hanno curato la realizzazione del progetto.

La piattaforma – semplice, di facile consultazione e ricca di fotografie e video – che si affianca al sito istituzionale, prevede anche un’app per smartphone e tablet per avere (non solo da computer ma anche a portata di tasca) tutte quelle informazioni che un turista in visita negli undici Comuni ricerca. Dove mangiare, dove dormire, dove trovare un bar tipico per una pausa ristoro, quali sono gli eventi in calendario tra feste patronali, riti sacri, sagre e concerti, quali sono i numeri utili e tutte le informazioni sui servizi e sul noleggio auto e moto.

Ma non è tutto: alla base della progettazione c’è la volontà di raccontare il territorio e le sue eccellenze, con le molteplici suggestioni che permettono una conoscenza plurisensoriale ed esperienziale delle Terre del Primitivo. Da qui l’idea di proporre degli itinerari tematici per vivere gli undici Comuni tra il tarantino e il brindisino con tutte le indicazioni utili non solo per chi si muove con mezzi di trasporto convenzionali, ma anche per chi sceglie la passeggiata, la bicicletta o il cavallo. Per citarne alcuni: un percorso naturalistico tra uliveti monumentali, riserve naturali, macchia mediterranea e boschi; un percorso artistico-monumentale attraverso la storia e l’arte, tra chiese rurali, monumenti, arte rupestre, musei e santuari; e ancora percorsi enogastronomici tra le eccellenze in materia di vino, olio e prodotti tipici. Proprio questi ultimi sono mappati e raccontati, attraverso produttori e aziende, luoghi tipici e masserie, ma anche con una raccolta di ricette di piatti tradizionali, succulente variazioni di quanto propone lo stile di vita salutare della dieta mediterranea. Insomma, una vetrina ricca di informazioni sul territorio che il Gal offre gratuitamente agli operatori che si aggiunge alla Carta dei servizi di qualità, lo strumento pensato per la messa a sistema di tutte le realtà che operano nell’ambito del turismo rurale sul territorio, al fine di migliorare gli standard qualitativi, aumentare i servizi offerti e garantire ai turisti un’accoglienza eccellente.

Il portale è frutto di uno studio approfondito dei maggiori siti internazionali di ricerca di itinerari ed è stato pensato nell’ottica di fornire strumenti utili alla pianificazione del viaggio e favorevoli all’accoglienza turistica. Inoltre, ogni informazione è associata ad una posizione Gps che permette di geo-localizzare i punti di interesse e raggiungerli con estrema semplicità, attraverso mappe dinamiche, immagini ravvicinate da satellite e street-view. Il valore aggiunto: agli operatori e ai Comuni verranno forniti dei monitor dotati di un dispositivo Android che permetterà il collegamento a internet, per poter usufruire di una versione apposita dell’app, come se si utilizzasse un enorme tablet. Le “Terre del Primitivo” a portata di clic.

> Visita il sito “Vivi le Terre del Primitivo” 

Fonte: “Corriere di Taranto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *