Alla scoperta delle Dune di Campomarino con i bambini delle Seconde Elementari di Maruggio (Ta)

L’Istituto Comprensivo “Del Bene” di Maruggio (Ta) ha scelto l’A.P.S. “Play your Place” per accompagnare i bambini delle Classi Seconde della Scuola Primaria alla scoperta del meraviglioso paesaggio rappresentato dalle “Dune di Campomarino”.

Stamattina, infatti, decine di scolari sono stati accompagnati dall’arch. Aldo Summa (guida turistica abilitata) in un percorso didattico finalizzato alla conoscenza dell’importanza delle dune costiere e delle loro funzioni ambientali, per scoprire tanti aspetti dell’ecosistema spiaggia/duna, della morfologia, e riconoscere le piante che popolano questo incantevole contesto.

Si è trattato di una vera e propria lezione all’aperto, molto apprezzata dai bambini che hanno preso appunti, disegnato dal vero e posto numerose domande.

I bambini sono in una fase di apprendimento importante, pertanto a loro sono stati rivolti numerosi inviti alla cura e al rispetto dell’ambiente, da concretizzarsi con gesti semplici ed efficaci.
La speranza è che essi sappiano conservare nel tempo tali insegnamenti, e soprattutto farsi promotori nei confronti degli adulti stessi, che molto spesso dimenticano il senso civico.

L’iniziativa odierna si inserisce nell’ambito del progetto “Scopri le Dune”, già brillantemente testato l’estate scorsa quando decine di visitatori hanno passeggiato attentamente tra i fiori e le erbe selvatiche che coronano il sistema dunale locale.
Tale progetto (che si replicherà anche nel corso della stagione estiva 2016) è frutto di una vera e propria messa in rete delle Associazioni locali sensibili e attive sulle tematiche ambientali.

Si coglie l’occasione per ringraziare tutti gli alunni che hanno partecipato all’escursione, insieme con le loro maestre e tutto l’Istituto Comprensivo “Del Bene” per aver riconosciuto all’A.P.S. “Play your Place” il privilegio di affidare l’educazione e la sensibilizzazione sul tema, a riprova del grande impegno che l’associazione sta profondendo ormai da anni sul territorio, dimostrando grande disponibilità e attitudine nella salvaguardia del patrimonio culturale locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *