23-24 Settembre a Neviano (Le): cultura a 360° con le “Giornate Europee del Patrimonio” e la “Giornata del Paesaggio” dell’Ecomuseo

Da qualche tempo, il “Museo del Territorio” di Neviano (Le) è entrato a far parte del Polo Museale della Puglia e – per il secondo anno –  aderisce – alle “Giornate Europee del Patrimonio” (GEP), manifestazione promossa nel 1991 dal Consiglio d’Europa della Commissione Europea – per il tramite del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee.

Per l’edizione #GEP2017, il Consiglio d’Europa ha stabilito il tema “Cultura e Natura”, al fine di approfondire in modo critico il rapporto tra l’uomo e la natura e l’interazione dell’uomo con l’ambiente che lo circonda, in un ampio arco cronologico che va dalla preistoria all’epoca contemporanea. L’azione umana che modifica, trasforma, “addomestica” e talvolta distrugge la natura – così come rappresentata nelle diverse produzioni artistiche o nella cultura materiale – sarà il punto di partenza di una riflessione più ampia sull’evoluzione di questo imprescindibile e complesso binomio.

Per questo il 23 e il 24 Settembre 2017, il “Museo del Territorio” (ubicato presso l’Abbazia di S. Nicola di Macugno) effettuerà un’apertura straordinaria: Sabato dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00, e Domenica dalle 9.00 alle 12.00.

In concomitanza con le “Giornate Europee del Patrimonio”, l’Ecomuseo di Neviano – associazione che gestisce il “Museo del Territorio” – organizza, inoltre, per Domenica 24 Settembre 2017 la decima edizione della “Giornata del Paesaggio”, un evento volto a promuovere una percezione condivisa del patrimonio culturale locale.

La “Giornata del Paesaggio” è un’occasione per conoscere, unire e rendere più efficaci le azioni svolte dagli Ecomusei e da tutte le organizzazioni che svolgono – a livello italiano ed europeo – azioni di cittadinanza attiva in sintonia con la Convenzione Europea del Paesaggio (CEP).

L’iniziativa è promossa da “Mondi Locali”, una comunità di pratica nata nel 2004 che oggi riunisce molti Ecomusei italiani.

Il programma della giornata prevede, quest’anno, una passeggiata pomeridiana alla scoperta delle costruzioni rurali e signorili di fine ‘800, lungo la “via dell’acqua”.

Il ritrovo è previsto per le ore 15.00 circa nei pressi del Cimitero Comunale. Poi si camminerà lungo un itinerario che raggiungerà la zona del Canale della Ruga, “Lu Mea”, per concludersi presso “Villa Romina” (in località Congedo).

Lungo il percorso, gli esperti dell’Ecomuseo che accompagneranno i partecipanti, li guideranno nel riconoscimento delle piante assieme alla descrizione delle tipologie costruttive dei pozzi, costruiti ed utilizzati in passato per l’approvvigionamento idrico della popolazione.

Giunti a destinazione – dopo aver illustrato le caratteristiche del villino di fine ‘800 – sarà possibile degustare i prodotti tipici del luogo, accompagnati da un bicchiere di vino. È previsto anche un intrattenimento musicale.

Per il rientro dei partecipanti appiedati, all’occorrenza il Comune di Neviano garantirà  un servizio di bus navetta, a partire dalle ore 18.00

In caso di pioggia l’evento sarà rinviato a data da destinarsi.

> Visita la sezione dedicata all’iniziativa di Neviano (Le) alle Giornate europee del Patrimonio 2017 sul sito del MiBACT

#culturaèpartecipazione #culturaenatura #GEP2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *