Per tutto il mese di Agosto, i soci Coop possono votare per il restauro di antiche monete ritrovate anche a Maruggio (Ta)

Ogni mese Coop Alleanza 3.0  – attraverso il progetto “Opera tua” – chiede ai soci di selezionare un’opera d’arte di una regione italiana da restaurare. Sono grandi e piccole opere d’arte un po’ dimenticate, che si portano dietro i segni del tempo e che si intende restituire in tutta la loro bellezza alla comunità.

Per tutto il mese di Agosto 2019 si può votare qualcosa che ha a che vedere con Maruggio, in provincia di Taranto.
Si tratta di un vero e proprio tesoro numismatico a testimonianza dei passati fasti dell’antica Magna Grecia (IV sec. a. C.) custodito presso il “MArTA”, Museo Archeologico nazionale di Taranto.

La proposta di restauro si concentra su due tesoretti rinvenuti nella prima metà del secolo scorso: il ripostiglio di Lizzano e quello di Maruggio, con monete di Taranto, Posidoni, Sibari, Thurli e Caulonia. Si prevede un’indagine preliminare volta a stabilire le esatte condizioni delle collezioni numismatiche, seguita da un’attenta ripulitura e, ove possibile, dal ripristino della patina e delle superfici.

“Opera tua” è uno dei progetti culturali che soci e clienti possono sostenere attraverso l’iniziativa 1 per tutti 4 per te: acquistando i prodotti della linea a marchio Coop Fior fiore, che racchiude l’eccellenza enogastronomica del nostro Paese, l’1% del ricavato verrà destinato al sostegno dell’iniziativa.

Coop Alleanza 3.0 collabora con Fondaco Italia e Associazione Siti Italiani Unesco al restauro delle opere d’arte selezionate dai soci. Inoltre, Opera tua ha il patrocinio di Touring Club Italiano.

Quindi, se siete soci Coop Alleanza 3.0, votate sul sito:

https://www.coopalleanza3-0.it/soci/votazioni-opere/collezione-numismatica.html

per il restauro delle monete magno-greche ritrovate a Maruggio

Sempre sul all.coop/opera tua è possibile seguire il restauro, con informazioni sui tempi e l’avanzamento dell’intervento di recupero e valorizzazione degli stessi luoghi che accolgono i diversi capolavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *