Domani 10 Novembre 2011 a San Vito dei Normanni (Br): “Gli Ecomusei tra piano e progetto di paesaggio”

Giovedì 10 novembre p.v. presso la Chiesa di San Giuseppe a San Vito dei Normanni si terrà l’incontro-dibattito sul tema: “Gli ecomusei tra piano e progetto di paesaggio” alla presenza dell’Assessore all’Assetto del Territorio della Regione Puglia prof.ssa Angela Barbanente.

L’iniziativa, promossa dal Comune di San Vito dei Normanni in collaborazione con iComuni di Alessano, Botrugno, Cavallino, Neviano e Vernole, intende aprire un ampio e costruttivo confronto con gli addetti ai lavori pubblici e privati, le associazioni, i tecnici, ecc. sulle modalità e sugli strumenti di attuazione del PPTR di Puglia partendo dalle attività introdotte negli ultimi anni dagli ecomusei pugliesi.

Programma

Saluti

Alberto Magli Sindaco di San Vito dei Normanni

Interventi

Adele Celino Responsabile Ufficio Tecnico di San Vito dei Normanni

Grazia Semeraro Università del Salento

Francesco Baratti Responsabile SESA – Sistema Ecomuseale del Salento

Presentazione delle linee tematiche del SESA a cura di:

Emanuela Conoci, Antonio De Blasi, Renato Caldarola, Fabrizio Ghio, Loredana Magurano, Manuela Miglietta, Alessandro Monastero, Corrado Notario, Gianpaolo Pisconti, Simone Puttin, Aldo Summa, Cinzia Tarantino, Valentino Traversa

Conclusioni

Angela Barbanente Assessore all’Assetto del Territorio della Regione Puglia

Sono invitati ad intervenire: Sindaci, Amministratori, Dirigenti degli Uffici Tecnici dei Comuni di: Alessano, Botrugno, Cavallino, Galatone, Neviano, Tuglie, Vernole e di altri Enti locali interessati ad avviare pratiche ecomuseali nei rispettivi territori.

Sono inoltre invitati i rappresentanti delle Associazioni ed i cittadini dei suddetti Comuni.

L’incontro costituirà quindi l’occasione per fare il punto su quanto svolto dagli ecomusei ad oggi, sulla loro organizzazione territoriale e sui nuovi strumenti operativi che possono mettere in campo per favorire uno sviluppo locale incentrato sulla valorizzazione delle identità e sulla conservazione dei valori autentici del territorio pugliese.

Mentre si parla di un territorio che soffre la mancanza di grandi opere infrastrutturali per il suo sviluppo turistico ed economico, si fa largo una tendenza contraria di cui anche gli ecomusei si fanno portavoce che vede questo mancato sviluppo un’occasione per riaffermare il valore dei luoghi e dei paesaggi di Puglia che sono l’autentica attrattività della nostra Regione.

In questa prospettiva le azioni e le iniziative che i cantieri ecomuseali aderenti al Sistema Ecomuseale del Salento (SESA) intendono sviluppare nel 2012 sulla base del contributo regionale ricevuto, saranno indirizzate all’integrazione tra piano eprogetto di paesaggio:

– gli ecomusei quali presidi dell’Osservatorio regionale del paesaggio e soggetti attuatori delle linee guida del PPTR attraverso la produzione di “consigli” (C.A.U.A. – Consigli di Architettura, Urbanistica e Ambiente) per migliorare la qualità architettonica delle costruzioni e del paesaggio;

– gli ecomusei come imprese sociali del settore turistico e come tali soggetti attivi del “progetto di paesaggio”, dell’agire su di esso per riaffermare, mantenere o stabilire ex-novo “i caratteri” in determinati contesti nei quali si sperimentano le qualità che denominano i paesaggi di Puglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *