23-24 Settembre a Neviano (Le): cultura a 360° con le “Giornate Europee del Patrimonio” e la “Giornata del Paesaggio” dell’Ecomuseo

Da qualche tempo, il “Museo del Territorio” di Neviano (Le) è entrato a far parte del Polo Museale della Puglia e – per il secondo anno –  aderisce – alle “Giornate Europee del Patrimonio” (GEP), manifestazione promossa nel 1991 dal Consiglio d’Europa della Commissione Europea – per il tramite del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee.

Per l’edizione #GEP2017, il Consiglio d’Europa ha stabilito il tema “Cultura e Natura”, al fine di approfondire in modo critico il rapporto tra l’uomo e la natura e l’interazione dell’uomo con l’ambiente che lo circonda, in un ampio arco cronologico che va dalla preistoria all’epoca contemporanea. L’azione umana che modifica, trasforma, “addomestica” e talvolta distrugge la natura – così come rappresentata nelle diverse produzioni artistiche o nella cultura materiale – sarà il punto di partenza di una riflessione più ampia sull’evoluzione di questo imprescindibile e complesso binomio.

Per questo il 23 e il 24 Settembre 2017, il “Museo del Territorio” (ubicato presso l’Abbazia di S. Nicola di Macugno) effettuerà un’apertura straordinaria: Sabato dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00, e Domenica dalle 9.00 alle 12.00.

In concomitanza con le “Giornate Europee del Patrimonio”, l’Ecomuseo di Neviano – associazione che gestisce il “Museo del Territorio” – organizza, inoltre, per Domenica 24 Settembre 2017 la decima edizione della “Giornata del Paesaggio”, un evento volto a promuovere una percezione condivisa del patrimonio culturale locale.

La “Giornata del Paesaggio” è un’occasione per conoscere, unire e rendere più efficaci le azioni svolte dagli Ecomusei e da tutte le organizzazioni che svolgono – a livello italiano ed europeo – azioni di cittadinanza attiva in sintonia con la Convenzione Europea del Paesaggio (CEP).

L’iniziativa è promossa da “Mondi Locali”, una comunità di pratica nata nel 2004 che oggi riunisce molti Ecomusei italiani.

Il programma della giornata prevede, quest’anno, una passeggiata pomeridiana alla scoperta delle costruzioni rurali e signorili di fine ‘800, lungo la “via dell’acqua”.

Il ritrovo è previsto per le ore 15.00 circa nei pressi del Cimitero Comunale. Poi si camminerà lungo un itinerario che raggiungerà la zona del Canale della Ruga, “Lu Mea”, per concludersi presso “Villa Romina” (in località Congedo).

Lungo il percorso, gli esperti dell’Ecomuseo che accompagneranno i partecipanti, li guideranno nel riconoscimento delle piante assieme alla descrizione delle tipologie costruttive dei pozzi, costruiti ed utilizzati in passato per l’approvvigionamento idrico della popolazione.

Giunti a destinazione – dopo aver illustrato le caratteristiche del villino di fine ‘800 – sarà possibile degustare i prodotti tipici del luogo, accompagnati da un bicchiere di vino. È previsto anche un intrattenimento musicale.

Per il rientro dei partecipanti appiedati, all’occorrenza il Comune di Neviano garantirà  un servizio di bus navetta, a partire dalle ore 18.00

In caso di pioggia l’evento sarà rinviato a data da destinarsi.

> Visita la sezione dedicata all’iniziativa di Neviano (Le) alle Giornate europee del Patrimonio 2017 sul sito del MiBACT

#culturaèpartecipazione #culturaenatura #GEP2016

L’escursione sul litorale est di Campomarino di Maruggio (Ta), su “quiSalento”

Da una parte il mare, dall’altra le dune con tutto il loro tesoro di vegetazione. Si cammina alla scoperta del litorale est di Campomarino di Maruggio, giovedì 17 dalle 17, nell’escursione organizzata dall’associazione Play your Place in collaborazione con Terra nostra.
Si parte da Torre de’ Molini, sul piazzale Italia per raggiungere a piedi la zona Mirante dove si ergono le dune meglio conservate e ricche di biodiversità, per conoscere gli aspetti geologici, geomorfologici e botanici del paesaggio costiero, imparando a riconoscere e usare le piante autoctone come euforbia e silene delle spiagge, finocchi e gigli marini, ginepri e lentisco.
Alla fine del percorso, degustazioni di vini e prodotti da forno, durante lo spettacolo del tramonto.
È previsto un contributo volontario di partecipazione.
Info: 349/1971486

Articolo pubblicato su: “quiSalento”, 15-31 Agosto 2017

Cucinare meglio e mangiare sano con le “Ricette di Lisettina”: Domenica 28 Agosto sulla terrazza del B&B “Luvì” di Maruggio (Ta)

Domenica 28 Agosto 2016 alle ore 19.00 sulla splendida terrazza panoramica del B&B “Luvì” Affittacamere di Maruggio (Ta), la dott.ssa  Elisa Albano – psicologa e autrice motivazionale – terrà un incontro per andare alla scoperta dei  tanti piccoli errori che commettiamo inavvertitamente sulla nostra tavola, confrontarci sugli abbinamenti giusti dei cibi e avventurarci in un mondo nuovo di sapori vegani e crudisti, per arricchire i nostri menù.

Nel corso della serata sarà presentato il primo libro di cucina naturale – edito da Maffei Editore – scritto dalla dott.ssa Albano: “Le ricette di Lisettina” è una raccolta di ricette veloci, sane, gustose, economiche, senza carne, senza pesce, senza uova, senza latte, senza burro, senza lievito, senza zucchero, senza farine raffinate, quasi tutte senza glutine e molte senza cottura, che cerca di coniugare benessere della mente e del corpo.

Seguirà piccola degustazione.

Appuntamento, quindi, presso il B&B “Luvì” degli amici Marilisa e Francesco Duggento, sito in via Gigli n. 33.

L’iniziativa è a cura dell’A.P.S. “Play your Place. Il luogo in gioco” di Maruggio.

Si prega di confermare la propria presenza al num. 349.1971486

Domenica 5 Giugno 2016 a Neviano (Le): Settimo Meeting degli Ecomusei delle Serre e “Pic-nic per la Decrescita”

L’Associazione “Ecomuseo del Paesaggio delle Serre Salentine” in occasione della “Giornata Mondiale della Decrescita” vi invita a partecipare al “7° Meeting degli Ecomusei delle Serre” che si terrà Domenica 5 Giugno 2016 presso l’area esterna del nuovo Museo del Territorio (presso l’Abbazia di San Nicola di Macugno) a Neviano (Le).

Il ritrovo è previsto per le ore 11.00 circa

Da sette anni, ormai, l’appuntamento fisso è insieme giornata di scambio e di convivialità.

La giornata è organizzata per permettere alle realtà ecomuseali operanti sulle Serre Salentine di incontrarsi, confrontarsi scambiandosi le esperienze con l’obiettivo di programmare una serie di attività condivise. Nel corso del meeting saranno illustrate le attività svolte da ciascun Ecomuseo, cui seguirà un dibattito propositivo.

Nella stessa giornata si svolgerà il “Pic-nic per la Decrescita”, un evento coinvolgente, nato su facebook nel 2010, che rivaluta il momento del pasto e dell’incontro, forse il miglior modo attraverso il quale famiglie e amici si raccontano, rivalutando i tempi lenti e riavvicinandosi alle cose semplici.

> Per il pic-nic, ogni partecipante è invitato a portare qualcosa da mangiare per sé e per gli altri: a tal proposito si chiede di preparare una pietanza della tradizione salentina, corredata dalla ricetta per un eventuale raccolta.

Si prega di portare con sé, inoltre, un piatto, una forchetta, un bicchiere (rigorosamente non di plastica per evitare gli sprechi) e una bevanda da condividere con gli altri.

Come raggiungere il Museo del Territorio presso l’Abbazia di San Nicola di Macugno (Latitudine: 18° 8 26.06″ E / Longitudine: 40° 5 16.86″ N):

 

“Sarà un Paese”, il docu-film sostenuto da Unicef sull’Italia di oggi nello sguardo di un bambino

“Sarà un Paese” è il primo lungometraggio di Nicola Campiotti. Il film documentario dura 72 minuti ed è riconosciuto dal MIBAC come film d’interesse culturale nazionale, sostenuto da UNICEF, LIBERA e AGIS SCUOLA.

Sulle tracce dell’eroe fenicio Cadmo, cui il mito attribuisce l’introduzione in Grecia dell’alfabeto, Nicola, trentenne incerto sul futuro, e il fratello Elia, dieci anni, intraprendono un viaggio in Italia alla ricerca di un nuovo linguaggio, per ridare alle cose il loro giusto nome e restituire un senso alle parole. In questo peregrinare, fatto di volti e luoghi, realtà dolorose e memorie storiche, la strada diventa percorso di formazione e insieme di esplorazione immaginaria. Al confine tra documentario e finzione, il film racconta le speranze del Paese che sarà.

La narrazione viene scansionata da una sorta di alfabeto di temi legati ai diritti dei bambini, tanto spesso disattesi anche nel nostro Paese: non a caso l’Unicef ha scelto “Sarà un Paese” per celebrare il 25esimo anniversario della Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Ci sono gli inceneritori urbani che causano la morte, anche dei piccoli, e le discariche a ridosso dei centri abitati; c’è la sicurezza sul lavoro sacrificata all’altare del dio Profitto; ci sono gli altri, che credono ad altre divinità e che non sanno più se appartengono al paese di nascita o a quello In cui sono cresciuti; c’è la disoccupazione che riguarda un giovane italiano su tre. E poi i beni comuni privatizzati, i governi che non tutelano i cittadini, l’ambiente umiliato e offeso.

Per fortuna ci sono anche i comuni virtuosi che credono in una crescita sostenibile e quelli coraggiosi che combattono la mafia. C’è un’Europa possibile, costruita sui sogni dei giovani. E un potenziale di armonia per il Paese che sarà, se lo vogliamo tutti.

Campiotti, con dolcezza e partecipazione, si fa guidare dal piccolo Elia e racconta con grande padronanza della cinepresa un’Italia caleidoscopica in cui i bambini sono la vera risorsa e il vero motore trainante. Non sappiamo se i più piccoli, per cui il docu-film è principalmente inteso, riusciranno a seguire la complessità del racconto, e anche il pubblico adulto probabilmente accuserà un senso di overdose audiovisiva. Ma Sarà un paese è un inno alla speranza e un invito a rimboccarsi le maniche affinché un’altra Italia sia possibile.

Il film è uscito nelle principali città italiane e continua il suo percorso nelle scuole come strumento di lavoro didattico e approfondimento civile.

Il film è distribuito da distribuzione indipendente e si può richiedere una proiezione a questo scrivendo a questo indirizzo mail: distribuzione.indmr@gmail.com

> Visita il sito del film “Sarà un Paese”