“Il Canto di Natale” nella versione cantastoriale dei “Cantacunti”: il 27 Dicembre a Maruggio (Ta)

Cantano e raccontano, a loro modo, il capolavoro di Charles Dickens. Si misura con “Canto di Natale” la compagnia manduriana Cantacunti, realtà di lungo corso nel panorama artistico pugliese, che trae linfa vitale dalla tradizione dei cantastorie, ispiratrice di tanti lavori originali e caratteristiche reinterpretazioni.

Come nello specifico per “Canto di Natale” che Gianni Vico e compagni ripropongono nella suggestiva chiesa di Santa Maria delle Grazie (presso l’ex convento, ora Municipio) di Maruggio, dov’è allestita anche la mostra dei presepi.

L’appuntamento è a cura dell’associazione Play your Place.
Patrocinio del Comune di Maruggio.

Inizio ore 19.00. Ingresso libero.

Fonte: “quiSalento”, 15-31 Dicembre 2019

“Lo spilorcio”, libero adattamento di Molière: Venerdì 13 Dicembre a Sava (Ta)

L’A.P.S. “Play your Place” è lieta di invitarvi alla rappresentazione teatrale “Lo Spilorcio”, libero adattamento de “L’avaro” di Molière, che si terrà Venerdì 13 Dicembre alle ore 18.30, nei locali del Laboratorio Urbano, in via Macello n. 1 a Sava (Ta).

L’evento rientra nel progetto di laboratorio di teatro-terapia che i maestri d’arte dell’associazione realizzano da diversi anni con gli ospiti della C.R.A.P – Comunità Riabilitativa Assistenziale Psichiatrica – di Sava, gestita dalla Coop. Soc. “Cadma”, in collaborazione con il DSM di Taranto.
Patrocinio del Comune di Sava (Ta).

L’ingresso è gratuito.

“Marubium in un click”: concorso fotografico nell’ambito della seconda rassegna regionale di teatro “Premio Marubium”

Il Comune di Maruggio (Ta), in collaborazione con la Compagnia Teatrale La Filodrammatica Maruggese e FITA Puglia (Federazione Italiana Teatro Amatori) e con il patrocinio della Regione Puglia, al fine di coinvolgere gli amanti della fotografia di qualsiasi età, nel mondo del teatro amatoriale e nella promozione del proprio territorio, organizza all’interno della 2° Rassegna Regionale di Teatro Amatoriale “Premio Marubium 2017” la Prima Edizione del Concorso Fotografico “Marubium in un click”.

> Per conoscere i termini del concorso fotografico, leggi e scarica qui il Regolamento

Progetto laboratoriale di narrazione teatrale alla Masseria Marina di Manduria (Ta), in collaboraizone con “Play your Place”

Si svolgerà presso la “Casa del Parco” della Masseria Marina (sita in S. Pietro in Bevagna nella marina di Manduria (Ta)) il progetto di narrazione teatrale “L’io e il noi: rappresentazioni”, per i pazienti psichiatrici della CRAP (Comunità Riabilitativa Assistenza Pscichiatrica), promosso dalla Società Cooperativa Sociale no-profit “CADMA” che vedrà inoltre la collaborazione dell’Associazione di Promozione Sociale “Play your Place. Il luogo in gioco” di Maruggio (Ta) e delle Riserve Naturali Regionali Orientate del Litorale Tarantino Orientale.

La pedagogia del teatro, in ambito socio-sanitario, è finalizzata ad accompagnare le altre attività riabilitative per migliorare l’autonomia della persona e le finalità del progetto sono il miglioramento della qualità della vita degli utenti in un terreno di intervento – la malattia mentale – segnato dal profondo disagio nel rapporto con la realtà e l’altro.

Il progetto è già stato svolto – in via sperimentale – nel corso del 2014 e del 2015, con risultati più che positivi.

Durante lo svolgimento delle attività previste dal laboratorio, sarà sempre presente personale altamente qualificato come gli educatori professionali, lo psicologo, lo psichiatra e il sociologo.

Taranto: sede del progetto internazionale “Misteri e Fuochi” del Teatro Pubblico Pugliese

Una notizia che ha tutta l’aria di essere un’occasione positiva per Taranto“Misteri e fuochi sulle vie Francigene di Puglia” è un progetto internazionale organizzato dal Teatro Pubblico Pugliese dal 24 al 27 settembre e che, oltre a coinvolgere la città dei due mari, toccherà pure Bari, Lucera e Brindisi.

Installazioni artistiche, performance di grandi maestri di teatro, danza e visual art internazionale animeranno le quattro location appartenenti, per l’appunto, alla via Francigena pugliese.

IL TEMA DEL PROGETTO

Il tema è la sofferenza, il cammino spirituale, il pellegrinaggio catartico. Un viaggio catartico, insomma, che attraversa i territori e abbraccia la passione e il dolore contemporanei. La domanda è: chi sono i nuovi pellegrini e come vengono vissuti dalla nostra società?

“Misteri e fuochi” è un progetto FSC (P.O. FESR Puglia 2007-13 – Fondo per lo sviluppo e coesione 2007-2013 – Accordo di programma quadro rafforzato “Beni ed Attività Culturali” – La filiera del Teatro e della Danza) che la Regione Puglia ha affidato al Teatro Pubblico Pugliese, attraverso il quale si mira alla contaminazione tra tradizioni popolari e riti religiosi mediante nuove creazioni di teatro e danza che “raccontino” i territori e dialoghino con la contemporaneità, rafforzando il senso di identità culturale e di continuità delle comunità locali.

Un modo per promuovere e sviluppare, narrare attraverso le varie arti nelle comunità locali e non solo, le tradizioni, le storie, le passioni, le speranze e i desideri, i percorsi spirituali di una comunità nell’immaginario di una proposta artistica e dove diventano emozioni, passioni verso una comunità, un territorio.

PUGLIA: UNA DELLE VIE DEL PELLEGRINAGGIO VERSO LA TERRA SANTA

La Puglia è terra di fuochi, misteri, processioni e Santi. Il tacco d’Italia ospita una delle tre vie del pellegrinaggio che porta alla Terra Santa ed è da sempre considerata Porta d’Oriente. In Puglia la via del ritrovo è anche “via della passione”, lo ricorda la miriade di processioni e riti santi legati alla via Crucis; un luogo dove tradizioni spirituali antichissime possono incontrare riflessioni sulla condizione dell’uomo contemporaneo, un luogo di passaggio in cui lasciare il segno.


GLI ARTISTI INTERNAZIONALI CHE PARTECIPERANNO

Sei artisti internazionali sono stati invitati a creare opere inedite, site specific, ispirate alle tradizioni e alle suggestioni dei luoghi. La catalana Angèlica Liddell, gli iraniani Shoja Azari, Mohsen Namjoo e Shirin Neshat, l’uruguaiana Tamara Cubas e l’italiano Armando Punzo incontreranno Taranto e le altre città simbolo del territorio pugliese per creare le loro opere in relazione al tema della passione e del dolore; il dolore che colpisce, il dolore che educa, il dolore che tradisce. Una riflessione artistica, contemporanea, sulla sofferenza intesa come percorso verso la consapevolezza della condizione umana.

I LUOGHI DEL PROGETTO

Il progetto, nel dettaglio (gli eventi sono tutti a ingresso libero) prevede per 24 settembre 2015 (ore 19.30), al campo sportivo “Atleti Azzurri d’Italia” di Taranto, al quartiere Tamburi (di fronte al TaTÀ), “Voi non sapete la sofferenza dei Santi”, ideazione e regia di Armando Punzo; 25 e 26 settembre (ore 19,30 e 21,30) e 27 settembre (ore 18,30 e 20,30), al teatro Margherita di Bari(max 100 persone), “Passage Through the Word”, immagini, video e spazio scenico di Shoja Azari e Shirin Neshat, creazione musicale, canto ed esecuzione strumentale di Mohsen Namjoo; 26 settembre (ore 21), all’Anfiteatro romano di Lucera, “Multitud”, opera di danza contemporanea diretta da Tamara Cubas; 27 settembre (ore 17), al Castello Alfonsino (a mare) di Brindisi, “Las Puertas De La Carne”, ideazione e regia di Angélica Liddell.

“Misteri e Fuochi”, gode del partenariato dell’ANCT (Associazione nazionale dei critici di teatro) di Rai Radio3 ed è organizzato in collaborazione con la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Lecce, Brindisi e Taranto, Pugliapromozione, Comune di Bari, Comune di Brindisi, Comune di Lucera, Comune di Taranto, Fondazione Nuovo Teatro Verdi, Museo Pino Pascali, Associazione Europea delle Vie Francigene.

Fonte: “SedicoTaranto”