“Attacco a Maruggio”, il 23 e 24 Settembre la rievocazione storica tra cortei, arte, musica e spettacoli

Per il secondo anno consecutivo, Maruggio rivivrà il passato con la rievocazione dell’unico attacco dei pirati turchi alla Commenda Magistrale dei Cavalieri di Malta, avvenuto il 13 Giugno 1637 e raccontato nel libro omonimo scritto da Tonino Filomena e Cosimo E. Marseglia, opera dalla quale Michele Chiego – appassionato di storia antica – ha liberamente tratto il copione della manifestazione.

Il 23 e 24 Settembre 2017, infatti, i maruggesi e i tanti turisti che ancora approfittano delle frizzanti giornate dell’ultimo mese estivo, potranno assistere alla seconda edizione di “Attacco a Maruggio”, un evento co-organizzato dal Comune di Maruggio e dalla “Pro Loco” di Maruggio, nato soprattutto con l’intento di far ri-scoprire una Storia poco conosciuta, per promuoverla come fondamentale elemento identitario.

Il lavoro svolto durante l’anno appena trascorso è stato molto impegnativo, ma con l’aiuto di tante persone appassionate ed entusiaste questo grande evento si candida a diventare fra i più importanti del Salento.

Il grandissimo successo di critica e di pubblico dello scorso anno – per alcuni versi inaspettato – ha spinto gli organizzatori ad arricchire ancora di più la manifestazione non solo in termini di tempo (le giornate ad essa dedicate quest’anno saranno due), ma anche e soprattutto in quanto a spettacoli: quest’anno, infatti ,vi sarà un vero e proprio accampamento militare e – oltre al corteo storico e alla rappresentazione dell’”Attacco” – saranno messi in scena due momenti molto importanti della storia di Maruggio: l’investitura a Cavaliere di Nicola de Pandis (primo Commendatore, del quale proprio quest’anno ricorre il 700° anniversario) e la donazione del feudo di Maruggio da parte di Giovanna Caballaro (madre di De Pandis), portato in dote a seguito dell’ingresso del figlio nell’Ordine.

Sono previsti, inoltre, spettacoli di sbandieratori, danze, il concerto dei “Cantacunti” – compagnia di cantastorie – con la narrazione musicata del “Martirio di Otranto”.
In programma anche una visita guidata nel centro storico e nelle chiese parrocchiali di Maruggio, organizzata allo scopo di far conoscere il ricco patrimonio artistico ed architettonico ereditato dai Cavalieri Ospitalieri.

L’evento si inserisce nel progetto tematico “Sulle orme dei Cavalieri Crociati in Terra di Maruggio”, attraverso il quale la “Pro Loco” ha già intrapreso un’azione di divulgazione con seminari, visite guidate e attività didattiche.

Media partners dell’evento saranno “La Voce di Maruggio” e “Maruggio e Dintorni Story”.

Questo il PROGRAMMA dettagliato della manifestazione:

SABATO 23 SETTEMBRE

17.00: apertura accampamento militare (presso il “Giardino Comunale di Palazzo Caniglia”)

17.00: apertura stand artigianato tipico

17.30: visita guidata nel centro storico e alle chiese di Maruggio

18.00: apertura stand gastronomici

19.00: spettacolo sbandieratori Rione San Basilio – Oria (BR)

19.30: danza del ventre

19.45: dialogo con gli autori del libro “Attacco a Maruggio” e presentazione della seconda edizione

20.15: danza del ventre

20.30: spettacolo sbandieratori

21.00: investitura del cavaliere e donazione feudo di Maruggio

21.30: “Cantacunti” in concerto: “Il Martirio di Otranto”

DOMENICA 24 SETTEMBRE

17.00: apertura accampamento militare (presso il “Giardino Comunale di Palazzo Caniglia”)

17.00: apertura stand artigianato tipico

18.00: corteo storico (Partenza da piazza Marconi seguendo questo itinerario: via Malta, via Gigli, via A. Rosiello, piazza San Giovanni, via Virgilio, via Roma, via Balì Caracciolo, piazza San Giovanni, via Umberto I, piazza del Popolo)

20.00: saluto del Commendatore e spettacoli

20.30: “Attacco a Maruggio” con la partecipazione de “I Cavalieri de li Terre Tarentine”

Tutti gli spettacoli si svolgeranno in Piazza del Popolo. Presenta: Serena Guida.

Dunque, per i prossimi 23 e 24 Settembre non prendete appuntamenti perché a Maruggio faremo un salto indietro nel tempo, per rivivere insieme un’esperienza che siamo certi sarà indimenticabile.

Informazioni: 327.7745476 / 348.4653564

Ing. Massimo Quaranta – Presidente “Pro Loco” Maruggio (Ta)

Le proposte didattiche di “Play your Place” per l’a.s. 2017/2018

Come tutti gli anni, prima dell’avvio del nuovo anno scolastico, l’A.P.S. “Play your Place”– da sempre impegnata nella didattica e nell’accompagnamento intellettuale dei più piccoli – ha presentato a Maruggio e in altri istituti scolastici della provincia alcuni nuovi progetti educativi, con l’auspicio che essi possano essere inseriti nella programmazione ordinaria.

Oltre a garantire un costante e professionale servizio di accompagnamento degli alunni alla scoperta del ricco patrimonio storico, artistico-architettonico e naturalistico, mediante visite guidate nel centro storico, nelle chiese parrocchiali di Maruggio e sulle Dune di Campomarino, con metodi e strumenti sempre nuovi, da molti anni “Play your Place” si dedica con passione all’organizzazione di percorsi formativi legati ai temi della conoscenza del territorio, della sensibilizzazione ambientale e della cittadinanza attiva, che puntano allo sviluppo delle competenze e alla crescita culturale delle nuove generazioni.

Iprogetti didattici proposti alle scuole per l’anno scolastico 2017/2018  sono di seguito sintetizzati.

  • Il progetto “I Santi sui muri. Censimento partecipato delle edicole votive di Maruggio” intende promuovere l’arte come strumento di conoscenza del patrimonio storico artistico e culturale locale.
  • Il principale obiettivo educativo che si prefigge il progetto “A scuola nessuno è straniero. Primo approccio alla multiculturalità” è quello di avviare gli alunni all’educazione interculturale per stimolarli all’accettazione e al rispetto reciproco e cioè educarli al rapporto con gli altri aiutandoli a scoprire l’“altro” in quanto valore, risorsa, diritto e possibilità di crescita indipendentemente dalla nazionalità, razza, sesso, colore, religione, opinione politica, ecc. che sono le basi essenziali per un’educazione alla pace.
  • “Vivi responsabile. I bambini abitano, consumano e si muovono sostenibile” è un percorso partecipato che coinvolge un gruppo di bambini e le loro famiglie, nello sperimentare insieme l’ecologia in città, approfondendo il tema dell’educazione ambientale, sviluppando comportamenti individuali e collettivi per vivere sostenibile e diffondendo nuovi stili di vita.
  • Il progetto “A scuola da soli”. Progetto di percorsi casa / scuola in sicurezza, a piedi o in bicicletta” si propone, pertanto, di individuare modelli di mobilità alternativi al caotico, solitario e nocivo (per la salute di tutti) utilizzo eccessivo dell’automobile privata, soprattutto per gli spostamenti da casa a scuola, sviluppando la capacità di spostamento autonomo e sicuro dei bambini e dei ragazzi, sperimentando il cosiddetto “Pedibus”, un “autobus” fatto di bambini, genitori, volontari che si muove a piedi per coprire la distanza che separa le proprie case dalla scuola.
  • Il concetto di progettazione partecipata che sottende alla proposta didattica “Progetta il tuo parco. Itinerario didattico di progettazione partecipata”, si fonda sulla convinzione che un luogo appartenga prima di tutto a chi lo abita e lo utilizza, e non solo a chi lo realizza. È dall’ascolto della varie esigenze, dall’incontro dei diversi bisogni, dalla negoziazione delle divergenze che può scaturire il nuovo disegno dei luoghi e degli spazi che, oltre che piacevoli, devono essere accoglienti, vivibili, stimolanti, coinvolgenti.
  • Il progetto didattico “Impariamo a presentare. Creare presentazioni animate è un gioco da ragazzi” intende fornire agli studenti (ma anche ai docenti) tutte le indicazioni necessarie per prendere dimestichezza con le funzionalità e le possibilità offerte da strumenti quali “PowerPoint”, “PowToon” e “Prezi”.
    La proposta può essere destinata sia ai docenti (che desiderano colmare eventuali “gap” e utilizzare strumenti adeguati per preparare lezioni sempre più interessanti) che agli studenti (che hanno voglia di imparare a realizzare presentazioni accattivanti, da utilizzare magari per illustrare la tesina dell’esame).
  • Avvalendosi di altre Associazioni partner, di Enti ed esperti locali, la  proposta didattica integrata “Sopra e sotto il mare” (che può essere sviluppata singolarmente o svolta per intero) consentirà di approfondire tematiche sul contesto marino, utilizzando metodi innovativi, al fine di giungere ad un maggior coinvolgimento degli alunni per un efficace azione di sensibilizzazione ambientale.Per info: 349.1971486

Cinema, musica, storia, mare, natura e cultura: venite a scoprire Maruggio e Campomarino anche a Settembre!

L’estate non è ancora finita, e Settembre è il mese ideale per coloro che desiderano trascorrere le proprie vacanze in completo relax in un posto unico, tra terra e mare, tradizioni e gusto.

Nel mese di Settembre, infatti, a Maruggio e Campomarino – in provincia di Taranto – è ancora possibile godere di piacevoli giornate di sole in riva al mare cristallino, passeggiare o pedalare lentamente nella campagna profumata d’uva appena vendemmiata, oppure approfondire la conoscenza del territorio alla scoperta delle ricco patrimonio storico-artistico e naturalistico.

Ricco anche il cartellone degli eventi culturali organizzati dal Comune di Maruggio e dalla “Pro Loco” che – quest’anno – si protraggono per tutto il mese con l’obiettivo di offrire ai turisti la possibilità di immergersi nel cinema, nella musica, nella danza e nella storia locale.

Dal 1 al 3 Settembre, infatti, a Campomarino è in programma “Q-Cine. Galà del cinema da mangiare”, una rassegna cinematografica di film d’autore a sfondo enogastronomico, che prevede incontri con attori e registi, degustazione di prodotti locali.
Il 9 Settembre – in Piazza del Popolo a Maruggio – si recupera il concertone finale della quindicesima edizione della sagra “La Strada dei Saperi e dei Sapori”. I “Fabbrica Folk” faranno ballare e intratterranno il pubblico con il loro repertorio musicale tratto dal patrimonio tradizionale del Sud, che si mescola ad un sound ricco di prog-folk, ambient rock ed etno-fusion.
Il 23 e il 24 Settembre, inoltre, si torna indietro nel tempo: la seconda edizione di “Attacco a Maruggio” rievocherà – con un sontuoso corteo in costume d’epoca ed un ricco programma di eventi satellite – l’unico attacco dei pirati turchi avvenuto nel 1637 ai danni del nostro paese, all’epoca già Commenda Magistrale dell’Ordine di Malta.

Per tutto il mese di Settembre, l’A.P.S. “Play your Place” – da anni impegnata costantemente nella promozione e nell’animazione territoriale – continuerà a garantire ai visitatori una serie di proposte dirette alla narrazione del luogo:

  • “Scoprire Maruggio”, visite guidate nel centro storico e nelle chiese parrocchiali;
  • “Scopri le dune”, escursioni guidate sulle dune di Campomarino;
  • “Passeggiando nel paesaggio”, escursioni guidate tra gli ulivi, i trulli e le masserie.

“Play your Place” si avvale di una guida turistica locale (regolarmente abilitata dalla Regione Puglia), che è possibile contattare in ogni momento per concordare la propria esperienza di visita al num. 349.1971486.

Ci sono, dunque, tanti motivi per venire a scoprire Maruggio e Campomarino. Anche a Settembre!
Cosa aspettate, allora? Vi aspettiamo!

> Leggi e scarica il pacchetto di proposte di visita e percorsi esperienziali di Play your Place

Terza edizione de “La notte dei cantastorie”: Sabato 19 Agosto a Manduria (Ta)

Ritorna “La notte dei cantastorie”, la rassegna itinerante ideata e diretta da Maria Rosaria Coppola e Gianni Vico che, anche quest’anno, è parte integrante della Festa della Voce.

Il riflettore della luna dei cantastorie è già pronto per illuminare i vicoli del centro storico di Manduria e si accenderà sabato 19 agosto alle ore 21:00 con l’antico grido di richiamo del banditore: “Gente de lu paise, sintite, sintite, sintite!” .

In postazioni e i tempi differenti, nel corso della manifestazione si esibiranno quattro artisti in originali performance di racconto, di musica e di canto.

Questo il programma della “Notte dei Cantastorie” 2017:

ore 21:00 DUO di DUE (spettacolo di burattini, storie e  musiche per bambini dai 4 ai 99 anni)
ore 21:30 LEONE MARCO BARTOLO in concerto (musica  e improvvisazione di momenti di singolare  espressività)
ore 22:00 CANTACUNTI – Compagnia di Cantastorie  (viaggio musicale in luoghi veri o incantati, alla  scoperta – o riscoperta- di pezzi importanti della nostra storia e della nostra tradizione)
ore 22:30 NINFA GIANNUZZI & VALERIO DANIELE – Àspro: progetto di riappropriazione della lingua  grìka e della tradizione orale della Grecìa, è una
danza propiziatoria al ritorno della passione  popolare collettiva; un ritorno che apra la strada  verso una “rinascita comunitaria” non ancorata  al passato ma rivolta al futuro.

Durante la manifestazione le strade e le piazze saranno animate dalla street band “Gli amici della Musica” di F. Erario.

La quindicesima edizione de “La Strada dei Saperi e dei Sapori” di Maruggio (Ta), su “quiSalento”

Si scopre il centro storico di Maruggio, le sue tradizioni e la sua cultura, passeggiando lungo La strada dei saperi e dei sapori. La manifestazione spegne la 15esima candelina e dura per tre giorni, unendo gli approfondimenti culturali dei convegni pomeridiani alla musica e alle degustazioni che prendono vita in serata. Venerdì 18 e sabato 19, da piccole postazioni disseminate tra le corti del centro storico si intonano le diverse melodie di band e gruppi musicali mentre si aprono gli stand. Si assaporano “pittule” dorate e polpette, calzoni al forno, formaggi e pasta fatta in casa e, ovviamente, vini del territorio. Domenica 20, alle 23, il clou è con i musicisti della Fabbrica Folk che salgono sul palco per accompagnare la fine della festa al ritmo delle terzine dei tamburelli.

Articolo pubblicato su: “quiSalento”, 15-31 Agosto 2017