aprile 2013

You are currently browsing the monthly archive for aprile 2013.

Museo Diffuso di Cavallino – Sito Archeologico MESSAPICO

Il Video è stato curato dal progetto VIAGGI nella TERRA di MEZZO con capofila FONDAZIONE MOSCHETTINI, in stretta collaborazione con la divulgatrice scientifica del progetto Lory LARVA, insieme all’addetto alla produzione e post-produzione Alessandro Romano e con le Musiche composte da Vincenzo PESCATORE.
Progetto finanziato con il sostegno della FONDAZIONE CON IL SUD (www.fondazioneconilsud.it) nell’ambito del Bando STORICO ARTISTICO CULTURALE 2011

> Visita il sito www.visitmessapia.it

 

 

Il progetto VIAGGI NELLA TERRA DI MEZZO, attivo ormai da oltre un anno nelle Province di Brindisi, Lecce e Taranto, propone al territorio MESSAPIA BICI TOUR, una iniziativa che unisce al piacere della scoperta culturale ed identitaria del territorio, il movimento lento e rilassante dell’attraversare i paesaggi in biciCLETTA.

La bici, un mezzo amato da molti per gli spostamenti, diviene mezzo di conoscenza e scoperta del territorio, che dal presente portano al passato degli avi, quel popolo Messapico ancora ai più sconosciutO, ma che ha lasciato tracce imponenti ed importanti nelle nostra terra.

L’iniziativa intende coinvolgere gruppi di persone, giovani, famiglie e diversamente abili in un calendario di percorsi che, ogni domenica di primavera, si snodano nelle Province di Brindisi, Lecce e Taranto, toccando mete suggestive e facili da raggiungere, non avendo intento agonistico.

Si potranno, così, nelle diverse tappe, ammirare i resti archeologici di Mesagne e Taranto, Poggiardo e Valesio; visitare il sito di Leporano e la nuova struttura dell’Arkeogiochi, oppure scoprire l’Archeodromo Kalòs. Saranno previsti laboratori didattici, degustazioni, visite a strutture produttive che, all’esperienza della scoperta del territorio, uniranno anche un assaggio delle loro tipicità.

Il  MESSAPIA BICI TOUR partirà il 28 aprile 2013 da San Vito dei Normanni (Brindisi) e si concluderà il 23 Giugno a Copertino (Lecce), con un evento di forte attrazione culturale nel nuovo CENTRO POLIFUZIONALE FORMATIVO MESSAPICO.

La prima tappa si svolgerà domenica 28 aprile 2013. Si partirà da San Vito dei Normanni presso il Museo Diffuso di Castello di Alceste per fare tappa successivamente alla Masseria Marangiosa, al Parco Archeologico di Muro Tenente e chiudere nel centro storico di Mesagne, dove i partecipanti avranno la possibilità di degustare piatti tipici a base di carciofo brindisino.

L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio dal  GAL Terra dei Messapi, Provincia di Brindisi, Comune di Mesagne e Comune di Latiano ed il sostegno del Museo Diffuso di Castello diAlceste di San Vito dei Normanni.

L’appuntamento è alle ore 8:30 nell’area parcheggio di Castello d’Alceste a San Vito dei Normanni. Dopo la visita guidata nella stupenda cornice del museo diffuso, partirà la cicloescursione, su stradine comunali che ci terranno lontani dagli intensi flussi veicolari. Dopo una breve sosta alla masseria didattica Marangiosa, eccellente esempio del connubio tra territorio e produzioni agricole e caseari di qualità, arriveremo a Latiano, dove, appena fuori dalla cittadina, faremo una sosta nel parco archeologico di Muro Tenente, antico sito fortificato messapico. La cicloescursione ripartirà quindi alla volta di Mesagne, percorrendo l’itinerario ciclabile della Via Appia, che idealmente ricorda l’antica regina viarum che univa Taranto a Brindisi.

Le strade battute saranno quasi esclusivamente asfaltate con brevi tratti di sterrato. I chilometri totali percorsi, poco più di 20.

A conclusione delle attività è previsto, alle ore 14:00 circa, la possibilità di una degustazione di piatti tipici locali a base di carciofo presso uno dei ristoranti aderenti all’Associazione dei Ristoranti mesagnesi riuniti.

Per PARTECIPARE E’ OBBLIGATORIO PRENOTARE entro venerdì 26 aprile 2013 scaricando la scheda di iscrizione dal sito www.visitmessapia.it nella sezione EVENTI ed inviare una email ad info@intothebike.it e brindisi@visitmessapia.it, ed indicando i dati anagrafici, contatto telefonico ed email, altezza in centimetri e gli eventuali servizi facoltativi di cui s’intende usufruire.

Per ulteriori informazioni contattare l’associazione INTOTHEBIKE al numero 328.13.12.723.

Per i servizi facoltativi (rientro in autobus a San Vito dei Normanni dopo l’arrivo a Mesagne, ticket degustazione, ingresso al museo di Mesagne) contattare il numero 340.46.47.878, oppure inviare una email a brindisi@visitmessapia.it – dott. Giuseppe Maggio – Responsabile Area Brindisi del Progetto Viaggi nella Terra di Mezzo.

La quota di partecipazione è di € 3 e comprende l’assicurazione RCT.

Per la degustazione è previsto un ticket di € 12 ed è necessaria la prenotazione entro venerdì 26 aprile 2013.

Venerdì 26 aprile 2013 alle ore 11:00 ci sarà la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa in maniera congiunta nelle tre Province. Per l’area di Brindisi, la conferenza stampa si terrà presso la sede del GAL Terra dei Messapi.

Fonte: Intothebike

Negli ultimi anni si è assistito ad un proliferare di processi ecomuseali sul territorio pugliese, dalla Capitanata al Salento, un dato che va interpretato congiuntamente alla nuova stagione politica intrapresa congiuntamente alla nuova stagione politica intrapresa dall’amministrazione regionale, che si è fatta interprete di istanze di cambiamento che si materializzano nell’assegnazione agli ecomusei di un ruolo chiave nelle politiche di governo del territorio orientate alla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico.

Una performance, quella degli ecomusei, sorprendente per numero e qualità che ha saputo coinvolgere associazioni civiche, enti di ricerca, enti locali, associazioni di categoria, ecc. Essi si propongono come uno dei soggetti del cambiamento per uno sviluppo locale sostenibile che agisce sulla consapevolezza del valore dei paesaggio delle “Puglie”, sulla costruzione capillare di una coscienza di luogo facilitata dalla distanza che separa molte piccole comunità locali dalle forme insediative dominanti degli scorsi decenni.

È questo un lavoro avviato nel corso dell’elaborazione del nuovo piano paesaggistico pugliese, con il quale si è cercato di attivare processi culturali dalla densa valenza politica, finalizzati ad attuare quel profondo cambiamento auspicato dalla Convenzione europea del paesaggio, e al quale la legge regionale n. 15/2011 (Istituzione degli ecomusei della Puglia” assicurerà nuovo impulso e continuità.

Ore 9.00_Welcome coffee

Ore 9.30_Saluti

Michele Emiliano_Sindaco Comune di Bari

Sergio Blasi_Consigliere regionale, Componente VI Commissione e Consulta regionale ecomusei

Donato Pentassuglia_Consigliere regionale, Presidente V Commissione e Consulta regionale ecomusei

Ore 10.00_I SESSIONE_Paesaggi, identità e comunità: esperienze a confronto

Coordina

Francesco Palumbo_Direttore Area politiche per la promozione del territorio Regione Puglia

Introduce

Mario Turci_Istituto Musei Comunali e Fondazione Focus di Santarcangelo di R. – Museo Ettore Guatelli di Parma

Intervengono

Raul Dal Santo_ Ecomuseo di Parabiago (MI)

Nerina Baldi_Ecomuseo di Argenta (FE)

Fiorenza Bortolotti_Ecomuseo del paesaggio orvietano (TR)

Andrea Rossi_Ecomuseo del casentino (AR)

Massimiliano Mandarini_Ecomuseo delle Orobie (BG)

Francesca Pace_Dirigente Servizio Assetto del Territorio Regione Puglia

Discussione

Ore 13.30_Lunch

Ore 14.30_II SESSIONE_Gli ecomusei in Puglia alla luce della L.R. 15/2011_Presentazione del Protocollo d’Intesa per la Rete Regionale degli Ecomusei di Puglia

Coordina Silvia Pellegrini_Dirigente Servizio Beni Culturali Regione Puglia

Sessione aperta con le Associazioni ecomuseali di Puglia

Conclusioni

Angela Barbanente_Assessore alla Qualità del territorio Regione Puglia

Domenica 21 Aprile 2013 alle ore 20.00, presso la Chiesa San Giovanni Battista di Avetrana (TA).

“San Biagio un santo taumaturgo dall’Armenia alla Puglia. Culto e iconografia di San Biagio di Sebaste”.

Interverranno:

Professor Nicola Marrone (Società di Storia Patria per la Puglia)
Dott.ssa Angela Greco (Operatrice culturale-Profilo Greco)

Visita il sito dell’Associazione “Terra della Vetrana”

Due anni dopo il successo della iniziativa Giardini aperti, proposta per celebrare i 60 anni dalla fondazione di AIAPP ed il centenario della nascita di Pietro Porcinai, la Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio promuove un nuovo appuntamento con Giardini e paesaggi aperti, fissato per il 13 e 14 aprile.
Il tema scelto per la primavera 2013 è Paesaggi e archeologie: AIAPP ha selezionato sul territorio italiano cento luoghi in cui le risorse archeologiche e paesaggistiche vivono in simbiosi produttiva, paesaggi straordinari o quotidiani che potranno essere esplorati per l’occasione, permettendo ai visitatori di riscoprire le tracce ed i segni di un passato remoto o recente attraverso una lettura inconsueta ed interdisciplinare.
Il viaggio alla scoperta di parchi ed aree archeologiche, siti industriali e minerari dismessi, paesaggi produttivi abbandonati e in trasformazione, sarà svolto sotto la guida di paesaggisti soci aiapp, archeologi, naturalisti e storici.

Itinerario in treno storico da Lecce a Tuglie.

Comune di Tuglie – Comune di Parabita: Parco Archeologico delle Veneri; cave in prossimità del Parco delle Veneri; palazzo baronale e giardino storico, museo di storia contadina; sistema di frantoi ipogei.
Comune di Seclì: archeologie industriali delle Fornaci di San Giuseppe; antiche Cantine Campi Latini;

Soci referenti:Marilena Manoni,Tiziana Lettere, Anna Camardella con l’architetto Claudia Valentini (Rete dei Caselli), Oliviero Calò (Presidente Associazione Culturale Ekagra di Tuglie)

13 aprile, mattina e pomeriggio, 8.30-20.00

Info e prenotazioni visite: aiapppuglia@gmail.com entro le ore 20.00 del 11 aprile 2013

> Scarica la scheda .pdf dell’iniziativa

> Conosci le iniziative dell’AIAPP Sezione Puglia

Dai “furnieddhi” all’abbazia di San Nicola di Macugno fino alla chiesa della Madonna della Neve: una mappa interattiva rivela le storie delle Serre di Neviano. E’ già on line ma sarà presentata ufficialmente domenica 7 la Mappa di Comunità Interattiva realizzata dall’Ecomuseo del Paesaggio delle Serre di Neviano.
La mappa consente di conoscere le tradizioni, i riti e le emergenze ambientali dell’intera area attorno a Neviano attraverso una serie di video-interviste che sono consultabili anche sul sito del Piano Paesaggistico Territoriale Regionale.

Per guardare la mappa, bisogna andare sul sito del Sesa, il Sistema Ecomuseale della Puglia (http://www.ecomuseipuglia.net). Spostandosi col mouse all’interno della Mappa di Comunità Interattiva del Paesaggio delle Serre di Neviano si visualizzano i “titoli” delle video-interviste legate al luogo/materia di interesse, poi, con un semplice click, si aprirà una finestra contenente il video caricato sul canale Youtube dedicato.

Nell’occasione viene presentato il libro dell’architetto Francesco Baratti “Ecomusei, paesaggi e comunità. Esperienze, progetti e ricerche nel Salento”, edito da Franco Angeli. Nel corso dell’evento saranno premiati i vincitori del concorso fotografico “Le tajate dei Campi Latini” svoltosi in occasione della recente Giornata Nazionale del Paesaggio. Ospite della serata il Coro del Ctg di Neviano che propone l’antico canto quaresimale di questua “Lu Lazzarenu”.

L’appuntamento è domenica 7 presso l’Aula Polifunzionale del Comune di Neviano alle 19.30.

Fonte: “quiSalento”, Aprile 2013