AIAPP: 13 Aprile 2013, viaggio in treno storico delle ferrovie del Sud-Est da Lecce a Tuglie (andata e ritorno)

Due anni dopo il successo della iniziativa Giardini aperti, proposta per celebrare i 60 anni dalla fondazione di AIAPP ed il centenario della nascita di Pietro Porcinai, la Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio promuove un nuovo appuntamento con Giardini e paesaggi aperti, fissato per il 13 e 14 aprile.
Il tema scelto per la primavera 2013 è Paesaggi e archeologie: AIAPP ha selezionato sul territorio italiano cento luoghi in cui le risorse archeologiche e paesaggistiche vivono in simbiosi produttiva, paesaggi straordinari o quotidiani che potranno essere esplorati per l’occasione, permettendo ai visitatori di riscoprire le tracce ed i segni di un passato remoto o recente attraverso una lettura inconsueta ed interdisciplinare.
Il viaggio alla scoperta di parchi ed aree archeologiche, siti industriali e minerari dismessi, paesaggi produttivi abbandonati e in trasformazione, sarà svolto sotto la guida di paesaggisti soci aiapp, archeologi, naturalisti e storici.

Itinerario in treno storico da Lecce a Tuglie.

Comune di Tuglie – Comune di Parabita: Parco Archeologico delle Veneri; cave in prossimità del Parco delle Veneri; palazzo baronale e giardino storico, museo di storia contadina; sistema di frantoi ipogei.
Comune di Seclì: archeologie industriali delle Fornaci di San Giuseppe; antiche Cantine Campi Latini;

Soci referenti:Marilena Manoni,Tiziana Lettere, Anna Camardella con l’architetto Claudia Valentini (Rete dei Caselli), Oliviero Calò (Presidente Associazione Culturale Ekagra di Tuglie)

13 aprile, mattina e pomeriggio, 8.30-20.00

Info e prenotazioni visite: aiapppuglia@gmail.com entro le ore 20.00 del 11 aprile 2013

> Scarica la scheda .pdf dell’iniziativa

> Conosci le iniziative dell’AIAPP Sezione Puglia

In una mappa interattiva il bello della comunità

Dai “furnieddhi” all’abbazia di San Nicola di Macugno fino alla chiesa della Madonna della Neve: una mappa interattiva rivela le storie delle Serre di Neviano. E’ già on line ma sarà presentata ufficialmente domenica 7 la Mappa di Comunità Interattiva realizzata dall’Ecomuseo del Paesaggio delle Serre di Neviano.
La mappa consente di conoscere le tradizioni, i riti e le emergenze ambientali dell’intera area attorno a Neviano attraverso una serie di video-interviste che sono consultabili anche sul sito del Piano Paesaggistico Territoriale Regionale.

Per guardare la mappa, bisogna andare sul sito del Sesa, il Sistema Ecomuseale della Puglia (http://www.ecomuseipuglia.net). Spostandosi col mouse all’interno della Mappa di Comunità Interattiva del Paesaggio delle Serre di Neviano si visualizzano i “titoli” delle video-interviste legate al luogo/materia di interesse, poi, con un semplice click, si aprirà una finestra contenente il video caricato sul canale Youtube dedicato.

Nell’occasione viene presentato il libro dell’architetto Francesco Baratti “Ecomusei, paesaggi e comunità. Esperienze, progetti e ricerche nel Salento”, edito da Franco Angeli. Nel corso dell’evento saranno premiati i vincitori del concorso fotografico “Le tajate dei Campi Latini” svoltosi in occasione della recente Giornata Nazionale del Paesaggio. Ospite della serata il Coro del Ctg di Neviano che propone l’antico canto quaresimale di questua “Lu Lazzarenu”.

L’appuntamento è domenica 7 presso l’Aula Polifunzionale del Comune di Neviano alle 19.30.

Fonte: “quiSalento”, Aprile 2013