agosto 2015

You are currently browsing the monthly archive for agosto 2015.

“Discovering Puglia Vie e Cammini” è il progetto di valorizzazione e fruizione dell’offerta turistica territoriale che permette di compiere un viaggio lento tra i paesaggi, i borghi, i luoghi di arte e di fede di Puglia. A piedi o in bici lungo le vie dei pellegrini, le strade dei crociati e le rotte dei mercanti, alla scoperta di territori nascosti.

Il progetto è promosso e organizzato da Regione Puglia e da Pugliapromozione Agenzia Regionale del Turismo. Partner istituzionali sono il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la Conferenza Episcopale Pugliese, l’ANCI Puglia, l’UNPLI/Pro Loco Puglia, e l’Associazione Europea delle Vie Francigene.

Ricco il calendario degli appuntamenti.
66 gli itinerari dal Gargano al Salento, a piedi o in bicicletta, lungo le vie storiche e devozionali, tra cui la Via Francigena del Sud, la Via Appia, la Via Traiana, la Via Micaelica, la Via Leucadense, la Via Sallentina, le vie dell’olio e dell’acquedotto.
Un viaggio che tocca 115 Comuni pugliesi tra bellezze archeologiche, paesaggi mozzafiato, scorci meravigliosi e sapori di un tempo.

Si cammina ogni domenica dal 20 settembre all’1 novembre 2015.
Alla fine di ogni percorso è previsto il servizio di transfer in bus al punto di partenza.

Tutte le attività e i servizi correlati sono gratuiti.

La partecipazione alle attività prevede la prenotazione obbligatoria. Gli interessati dovranno rivolgersi direttamente agli organizzatori contattandoli ai rispettivi recapiti telefonici e/o di posta elettronica, anche tramite gli uffici IAT.

È possibile effettuare la prenotazione entro le ore 13.00 del venerdì precedente alle attività. Il numero massimo di partecipanti è 35.

Scarica le informazioni relative alle attività del progetto suddivise per aree territoriali

Scarica la Cartoguida Discovering Puglia Vie e Cammini 2015

Scarica le informazioni relative alle attività del progetto suddivise per aree territoriali

> Visita il sito “PugliaPromozione”

Il 22 Agosto, il Network internazionale YouthMed ha dato avvio al progetto europeo Erasmus Plus “ YOUTH On The MOVIES”, uno scambio giovanile tra studenti, ricercatori, giornalisti ed attivisti provenienti da Italia, Turchia, Tunisia e Polonia.

L’iniziativa, in collaborazione con l’Università del Salento, è stato ideato da YouthMed e dai suoi partners per creare un’opportunità concreta di mobilità, formazione, dibattito, elaborazione di idee e proposte tra i giovani della regione euromediterranea su temi cruciali quali “migranti e inclusione sociale”, “questioni di genere”, “crisi politica e democratica e le sfide al cambiamento”.

L’obiettivo è quello di avviare un processo di integrazione che a lungo termine potrà contrastare la diffusione propagandistica del clima di intolleranza tra i popoli dell’Europa e del Mediterraneo, e per costruire una società inclusiva in grado di rispettare le minoranze culturali, religiose e linguistiche.
“La nostra generazione deve sentirsi responsabile degli avvenimenti politici e delle trasformazioni sociali del Mediterraneo. Attraverso queste iniziative, permettiamo ai giovani di diverse nazionalità, di cooperare insieme per costruire una nuova generazione euro mediterranea.”, ha dichiarato il Vice Presidente di YouthMed, Enrico Pulieri.

Il progetto si articola in una serie di attività durante le quali le diverse delegazioni illustrano come il cinema ha rappresentato, e rappresenta, l’evoluzione storica culturale del proprio paese di provenienza. Inoltre, sarà elaborato un video/spot dal titolo “New Mediterranean Generation” nel quale sarà rappresentata la propria società ideale e le proprie speranze di cambiamento sul piano politico e sociale.

“Il nostro progetto per la costruzione di un network giovanile euromediterraneo è stato presentato per la prima volta a Lecce nel 2011 e dopo anni ribadiamo con grande entusiasmo il nostro impegno per condividere e valorizzare le aspirazioni al cambiamento dei giovani attivisti della regione, per contrastare il clima di odio e diffidenza tra le varie culture che la compongono.” ha dichiarato la Presidente di YouthMed, Loredana Rubeis.

I lavori della Summer School si concluderanno il 28 Agosto 2015, dalle ore 9.30, presso le Officine Cantelmo, dove si terrà la Conferenza Finale “YOUTH ON THE MOViES: Il cinema, linguaggio universale verso una Cultura comune”, al quale interverranno le istituzioni, tra cui il Prof. Domenico Laforgia, Presidente di UNIMED, l’Ing. Alessandro Delli Noci, Assessore alle Politiche Comunitarie del Comune di Lecce, il Direttore dell’Adisu Lecce Luciano Tarricone, l’ing. Marco Cataldo, Presidente di Officine Cantelmo e un delegato del Rettore dell’Università del Salento.
Questa conferenza sarà un’opportunità di riflessione per l’intera Città di Lecce sul ruolo geopolitico che riveste nel Mediterraneo, soprattutto in questo particolare momento storico.

Iniziativa segnalata da: Enrico Pulieri

Non ci sono parole per commentare lo straordinario successo della seconda edizione della “Festa di fine Estate alla Macchitedda”, che si è svolta ieri sera, 24 Agosto 2015 a Maruggio (Ta).

Per questo prendiamo in prestito le parole dell’amico Attilio Simeone, componente dell’Associazione “La Macchitedda” che ha organizzato la festa rionale, e un bellissimo componimento in rima dedicato a tutti i protagonisti di questa bella esperienza di vicinato, a cura dell’amico Luciano e di sua figlia Mariachiara Calasso, anch’essi membri dell’Associazione!

“Anche questa è fatta. Si è conclusa ieri sera alla Macchitedda (rione ora piùche mai popolare) la “Festa di fine Estate”.
Una festa che chiude un ciclo di manifestazioni estive. Una manifestazione che ha raggiunto proporzioni strepitose prova ne è la grande partecipazione di pubblico, grandi e piccini, che hanno trovato modo di trascorrere una serata in compagnia diversa dal solito.

C’era di tutto dalla bijotteria all’esposizione di quadri dai lavori di cartapesta del M° Gino Lombardi all’esposizione molto interessante quanto apprezzata dal pubblico dei bonsai a cura degli “Amici dei Bonsai”.

E che dire dell’allegria dei bambini con i giochi d’altri tempi.

Un grazie di cuore al Comitato organizzatore per aver saputo organizzare e gestire in maniera egregia una tale manifestazione, in particolare un grazie ed un’abbraccio alle donne del quartiere sulle quali gravava tutta la responsabilità delle vecchie tradizioni (“chiura” e “pettuli farcite”) ma che hanno retto in maniera formidabile tutta la serata.

Si ringrazia la “Pro Loco” e l’amico Aldo Summa per l’apporto dato alla manifestazione.

Ci salutiamo cosi dandoci appuntamento, come si suol dire, alla prossima!”. 

“Essendo un gruppo assai affiatato, abbiam formato un comitato. E’ senz’altro un’idea bella, e l’abbiam chiamato Macchitella.

A capo vi è la presidente, carina, giovane ed intraprendente, cuore e mente ha dedicato a quest’idea del volontariato, noi siamo sempre lì ad accontentarla, ma accidenti quanto parla!

Disponibile e sincera è la nostra amata cassiera, ed è precisa e meticolosa, che è per noi una buona cosa.

Poi c’è anche il segretario, che è l’addetto all’inventario; e se non ascoltiamo il suo dire, lui lo ripete all’infinire.

Non dimentichiamoci del vice-presidente, altrettanto intelligente, ma rimane zitto zitto, per non creare un conflitto.

Come faremmo poi senza Mario? Per ogni lavoro è il volontario; piccolino ed intelligente, senza lui noi non faremmo niente!

Vi è anche Umberto Schirone, che ci da’ la sua opinione, noi lo stiamo ad ascoltare,  per non farlo arrabbiare; a lui piace girar per il paese, per raccogliere le spese.

Ora è il turno di Salvatore, che è un gran lavoratore, ma tante volte ci fa impazzire, perché corre all’infinire.

E che dire di Luciano? Forse è un poco ciarlatano, ma anche lui da’ una mano, anche se lavora piano piano.  Lui è l’addetto a far la spesa, ma accidenti che impresa!

Ora tocca alla signora Tina, che è l’addetta alla cucina; ogni volta che la chiamiamo, è sempre pronta a dare  una mano.

E Francesco poverino, non può darci un aiutino, lui ha sempre un gran da fare, perché gli tocca lavorare; il trattore è il suo amico, ma quanto lavora non vi dico!

Non ci facciamo mancare neppure l’architetto, che di ogni festa è l’ideatore del progetto; del Dottor Summa Aldo sto parlando, che ci aiuta creando locandine o consigliando.

Per concludere l’elenco, ecco qui che vi presento, un professore assai impegnato, membro anche lui del comitato; sto parlando di Prontera, disponibile solo la sera.

Io mi scuso con tutti voi, ma è un piacere parlar di noi;

se ho scritto queste rime, è perché siamo tutte delle persone carine;

ora però son giunto alla conclusione, e mi sembra una buona occasione,

per ringraziare tutti quanti, che vi impegnate senza vanti,

a condurre questa realtà così bella, ‘’ip ip urrà’’ alla Macchitella!!!”

> Guarda sulla pagina facebook “Associazione La Macchitedda” il PRIMO ALBUM di foto dell’evento

> Guarda sulla pagina facebook “Associazione La Macchitedda” il SECONDO ALBUM di foto dell’evento

Venerdì 21 agosto ho partecipato all’escursione “Scopri le dune” organizzato dalle Associazioni Play Your Place e Terra Nostra asd.
Nel primo pomeriggio assieme ad un bel gruppo ci siamo incamminati verso le dune di Campomarino che caratterizzano le meravigliose spiagge salentine.
La nostra passeggiata era accompagnata dalla voce guida di Aldo Summa, intento nello spiegare ed esporre tutto ciò che bisogna sapere sulla vegetazione delle nostre spiagge.

Grazie a questa escursione pomeridiana sulle dune, ho arricchito la mia cultura sulle piante che da sempre vedevo abbellire le spiagge, scoprendone la loro storia e i vecchi usi che i nostri avi praticavano grazie ad esse.
È stata una bella esperienza estiva accompagnata da un fresco venticello, tipico dell’aria marittima e dalla bellissima vista del nostro mare.

Al tramonto ci siamo diretti verso “Villa Boschetto”, dove i proprietari hanno voluto deliziarci con una gustosa degustazione.
Abbiamo avuto un assaggio di piccole pietanze salentine accompagnate dai vini dell’azienda vinicola dei fratelli Schifone della “Masseria Cicella”.

A fine degustazione, abbiamo lasciato la villa e siamo ritornati nel nostro punto d’incontro.
In base alla mia esperienza, consiglierei a tutti di approfittarne, perché conoscere la propria terra è importante e non bisogna mai dare per scontato il sapere!

Sfoglia e scarica il quinto album fotografico di Ada Gioia sull’escursione guidata sulle Dune di Campomarino

Autore: Valentina Cocciolo

> Leggi l’articolo “Racconto della quarta escursione guidata sulle Dune di Campomarino. Le parole di Mery e le altre foto di Ada”

> Leggi l’articolo “Racconto della terza escursione guidata sulle Dune di Campomarino. Le parole della piccola Desirè e le altre foto di Ada”

> Leggi l’articolo “Racconto della seconda escursione guidata sulle Dune di Campomarino. Le parole di Piero e le altre foto di Ada”

> Leggi l’articolo “Racconto della prima escursione guidata sulle Dune di Campomarino. Le parole di Katia e le foto di Ada”

> Leggi l’articolo “Promozione totale del territorio, con le escursioni guidate “Scopri le Dune” di Campomarino di “Play your Place” e “Terra Nostra”, e l’aperitivo finale offerto da operatori e produttori locali”

> Leggi l’articolo “I Venerdì pomeriggio d’estate: escursioni guidate sulle Dune di Campomarino, a cura di “Play your Place” e “Terra Nostra”

Lunedì 24 Agosto 2015 torna la spensieratezza delle serate passate per strada, assieme al vicinato e a tutti coloro che vogliono rivivere l’atmosfera di una festa rionale semplice, spontanea, con i divertimenti e i sapori di sempre.

Le feste rionali prendono spunto da quella sana abitudine di un tempo di trascorrere le ore serali seduti per le vie del paese, magari nei pressi di un angolo laddove si poteva godere del turbinio di una corrente d’aria fresca, e dove si raggruppavano i membri delle famiglie, coi propri bimbi e gli anziani.
“Cunti”, giochi di strada, chiacchiericcio, assaggi di pietanze, stornelli, melodiose serenate.
Erano questi i passatempi di una volta, che l’Associazione “La Macchitedda” vuol rievocare in una serata unica.

Sull’esempio di altre feste di quartiere che si sono svolte fino a qualche anno fa in altri rioni paesani, organizzate da gruppi di vicinato, Associazioni o addirittura da commercianti (“Lu Pizzulu” in zona “Marcota”, “Alla Mantagna” presso “Montalto” e “Sobbra ‘ll’Aria” in Piazza S. Giovanni), la “Festa di fine Estate alla Macchitedda” – l’omonimo rione di Maruggio – continua la tradizione di questi momenti di aggregazione, cultura e valorizzazione delle persone, dei talenti e del territorio.

L’Associazione “La Macchitedda” riunisce numerosi residenti della zona, uniti dal generoso obiettivo di far crescere e sviluppare la cultura della cura dei luoghi, in primis del posto più prossimo nel quale si vive quotidianamente. Non a caso l’Associazione ha istituito la cosiddetta “Social Street”, con l’intento sociale di stimolare, connettere e mettere in relazione le persone e costruire insieme occasioni e soluzioni per il proprio quartiere.

Le precedenti edizioni delle feste rionali de “La Macchitedda” (versione invernale, in occasione della ricorrenza dell’Immacolata, e in versione estiva, con ben due appuntamenti, all’inizio e alla fine dell’estate) hanno riscosso immediatamente un evidente apprezzamento da parte di tutti.

La formula della festa rionale è molto apprezzata anche dai vacanzieri che, sempre più spesso, cercano di cogliere l’autenticità del luogo in cui scelgono di soggiornare, che desiderano soprattutto il contatto umano con la comunità residente, immersi nel calore che essa sa trasmettere.

Nel programma della festa, quindi, è prevista una mostra collettiva di artisti locali che potranno presentare le proprie opere, e una esposizione di manufatti artigianali, frutto della creatività e del saper fare manuale.
Per i più piccini (ma anche per i più grandicelli) sarà destinata un’area per i giochi di strada: “campanone”, corsa coi sacchi, gioco dei tappi, e tutti quei giochi ormai destinati a cadere nel dimenticatoio, ma che sanno ancora coinvolgere con la loro magia.

In una festa che si rispetti, non può mancare il momento del gusto: le mani esperte delle casalinghe del rione saranno all’opera per offrire a tutti le cosiddette “chiure” (dischi di pasta fritta farcite con salumi) e le famosissime “pettole”, da quest’anno farcite anche in versione vegetariana! Il tutto accompagnato dall’ottimo vino locale.

E poi la musica, con due esibizioni di altrettanti talenti tutti nostrani. Sul palco si esibiranno i “Karaoke Live Band” che intratterranno i convenuti con balli di gruppo e caraibici; e gli amatissimi “Terron Rebel Sound”, musica ballabile reggae in salsa dialettale.

Vi aspettiamo numerosi, Lunedì 24 Agosto 2015 in via Bonafede (zona “Macchitedda”) a partire dalle ore 20.00.

L’evento è patrocinato dal Comune di Maruggio e organizzato grazie alla collaborazione dell’Associazione Turistica “Pro Loco Maruggio” e dell’A.P.S. “Play your Place”, da sempre vicine all’esperienze più riuscite delle feste rionali di paese.

Vivere in luogo senza conoscerlo è l’errore che frequentemente commettiamo. Tendiamo a visitare posti lontani; affrontiamo lunghi viaggi in macchina pur di approdare in territori dei quali si parla molto.
Il territorio in cui viviamo è ricco di cose da raccontare, basta trovarle.

Diverso è il turista in vacanza nella nostra zona che prima di arrivare a destinazione sa perfettamente cosa fare in provincia di Taranto durante l’Estate. Non tutti i turisti sono uguali. C’è chi desidera una visita guidata, chi invece fare trekking per i sentieri perché amanti della natura, chi invece desidera stare al mare in assoluto relax.

Non vivendo più in provincia di Taranto e avendo un istinto esploratore, ho cercato associazioni che organizzassero uscite di camminata che unissero sport e cultura, per cercare ogni anno una vacanza differente.
Mi hanno consigliato di entrare a far parte del gruppo Facebook Terra Nostra e sono entrata subito in contatto con Ada Gioia con la quale sono entrata subito in sintonia.

Ieri grazie alle innumerevoli pubblicazioni, di ogni evento, sui Social, da parte di Ada , ho deciso di raggiungere Campomarino in bici (sotto un sole cocente), dove ad attendermi c’era già una bel gruppo di turisti e di abitanti del luogo curiosi e pronti ad ascoltare Aldo Summa, presidente dell’associazione Play Your Place e guida dell’uscita sulle Dune di Campomarino.

Dopo le varie presentazioni con i partecipanti, la guida ha iniziato a raccontare un po’ del nostro passato; storia e cultura in primo piano per farci capire l’evoluzione che ha avuto durante i secoli il nostro territorio. Aldo ha iniziato il suo racconto con questa frase: “Per far rinascere e valorizzare il territorio, bisogna prima conoscerlo”.

Una visita guidata sul proprio territorio fa davvero capire quanto è importante la terra che insieme al valore affettivo ci conduce a diventare automaticamente ambasciatori del rispetto della natura.

La visita si è svolta nella parte sud di Campomarino sulle Dune ancora oggi ricche di vegetazione i quali profumi esulano alla memoria vecchi ricordi dell’infanzia, quando ancora si giocava nei campi di terra non toccati dall’uomo.

La nostra guida con in mano le slide delle diverse piante presenti sul luogo, ha spiegato come sono attualmente e come sono durante tutto l’anno, soprattutto in Primavera durante la fioritura.

Seguire Terra Nostra e Play Your Place aiuterebbe il turista in vacanza a trovare sempre qualcosa da fare, ma anche i residenti che non sanno che dietro l’angolo c’è davvero l’universo da scoprire”.

Sfoglia e scarica il quarto album fotografico di Ada Gioia sull’escursione guidata sulle Dune di Campomarino

Autore: Mery Greiss

> Leggi l’articolo “Racconto della terza escursione guidata sulle Dune di Campomarino. Le parole della piccola Desirè e le altre foto di Ada”

> Leggi l’articolo “Racconto della seconda escursione guidata sulle Dune di Campomarino. Le parole di Piero e le altre foto di Ada”

> Leggi l’articolo “Racconto della prima escursione guidata sulle Dune di Campomarino. Le parole di Katia e le foto di Ada”

> Leggi l’articolo “Promozione totale del territorio, con le escursioni guidate “Scopri le Dune” di Campomarino di “Play your Place” e “Terra Nostra”, e l’aperitivo finale offerto da operatori e produttori locali”

> Leggi l’articolo “I Venerdì pomeriggio d’estate: escursioni guidate sulle Dune di Campomarino, a cura di “Play your Place” e “Terra Nostra”

Dove porta La strada dei saperi e dei sapori? Sicuramente a Maruggio. È un brulicare di vicoli e viuzze del grazioso centro tarantino, ancora di più nei giorni della festa che accompagna tanti avventori alla scoperta delle tradizioni e della gastronomia locale.
Polpette, “pettole”, pasta fatta in casa condita con sugo di pomodoro e cacio ricotta, sono solo alcuni degli assaggi che si possono trovare durante le tre serate.
L’articolato programma culturale con convegni e presentazione dei lavori del concorso fotografico, lascia il posto in serata ai concerti che portano sul palco i Sincopated Dixieland Jass Band che suonano dopo lo spettacolo degli sbandieratori, martedì 18; mercoledì 19 la musica popolare scorre con gli Aria di casa nostra, mentre giovedì 20, la festa si chiude con il live degli Zimbaria.

Fonte: “quiSalento”, 15-31 Agosto 2015

> Leggi l’articolo “Tornano i colori e i profumi de “La Strada dei Saperi e dei Sapori”. Il programma e il regolamento della sagra”

« Older entries