Sabato 17 Ottobre sarà presentato a Neviano (Le) il libro “Paesaggio di pietra. Gli insediamenti rupestri delle Serre Salentine”

Il Comune di Neviano – Assessorato alla Cultura e l’“Ecomuseo del Paesaggio delle Serre di Neviano” sono lieti di invitare la cittadinanza e tutti gli interessati Sabato 17 Ottobre 2015 alle ore 18:30 – presso la sede dell’Associazione “Nianu Vecchia” sita in via Arciprete Napoli n. 10 nel centro storico di Neviano (Le) – alla presentazione del libro di Stefano Calò: “Paesaggio di pietra. Gli insediamenti rupestri delle Serre Salentine”.

Dialogheranno con l’autore dott. Stefano Calò (archeologo):
Dott. Marco Cavalera (presidente dell’Associazione Archès)
Dott. Stefano Cortese (storico dell’Arte)
Modera l’incontro:
Arch. Aldo Summa (coordinatore dell’Ecomuseo)

L’evento è organizzato con la collaborazione del “Museo del Territorio” ubicato presso l’Abbazia di San Nicola di Macugno (sede dell’Ecomuseo) e con l’Associazione “Archès”.

Per ordini e informazioni: ARBOR SAPIENTIAE Editore -info@arborsapientiae.com – www.arborsapientiae.com

 

Dalla introduzione del Prof. Paul Arthur:
“Questo volume, attentamente articolato, rappresenta un ulteriore segno del cambiamento di orientamento, percezione e studio dell’insediamento rupestre in Italia meridionale. Tramite un esame delle Serre salentine, illustra la ricchezza dell’evidenza a disposizione per valutare la diffusione del fenomeno e per meglio comprendere i suoi caratteri. Inoltre, mette le stesse evidenze ben in chiaro al pubblico e alle istituzioni, fornendo così i dati per una più mirata tutela e valorizzazione di un elemento che aiuta a rendere il paesaggio salentino particolarmente singolare”.

Autore:
Stefano Calò è un archeologo nativo di Tuglie (LE), ha condotto diversi scavi archeologici in Puglia e soprattutto nel Salento; ha conseguito la Laurea Triennale con una tesi sull’Archeologia dei paesaggi, sotto la supervisione del prof. Gert Jian Burgers, presso la facoltà di Beni Culturali dell’Università del Salento, successivamente si è trasferito a Roma dove, presso l’Università «Sapienza», ha conseguito la Laurea Magistrale in Archeologia con il massimo dei voti realizzando una tesi in topografia medievale con la prof.ssa Francesca Romana Stasolla; nel 2013 si è diplomato presso la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’ateneo leccese sotto la guida del prof. Paul Arthur. Dal 2003 ha partecipato a diverse e importanti campagne di scavo nel Salento e in varie località italiane collaborando con gli atenei presso cui ha conseguito gli studi e con l’Università Libera di Amsterdam. Dal 2012 si occupa dello studio degli insediamenti rupestri pugliesi e attualmente lavora come archeologo e come libero professionista nel settore dei Beni Culturali. Collabora con Soprintendenze e diverse imprese del settore archeologico e della formazione occupandosi anche della divulgazione attraverso l’attività di guida turistica. Partecipa costantemente a convegni e conferenze presentando contributi sulla sfera rupestre della Puglia; tra le sue pubblicazioni importanti vi è Cave settlements in southern Apulia. Rupestrian evidence in the valleys of Otranto, presentato a Roma in occasione dell’ “International Congress of Speleology in Artificial Cavities-HYPOGEA 2015”.

> Clicca qui per acquistare il libro on-line

Alla Biblioteca “S. Francesco” di Sava (Ta): incontri formativi sull’Enclica “Laudato sì”

Si svolgeranno presso la Biblioteca “San Francesco” di Sava (Ta), nella Sala Sant’Egidio sita in via Roma n. 127, dal 15 Ottobre al 19 Novembre 2015 gli incontri formativi sull’Enciclica “Laudato sì” di Papa Francesco.

Al cuore della lettera Enciclica “Laudato sì” di Papa Francesco vi è questa domanda: “Che tipo di mondo desideriamo trasmettere a coloro che verranno dopo di noi, i bambini che stanno crescendo?”.
La Casa Comune è mortalmente ferita dalla presunzione e dalla cupidigia umana. Il Papa rivolge la domanda a tutti gli uomini di buona volontà per cercare possibili rimedi: una riscoperta della fraternità e delle relazioni originarie tra l’uomo e il Creato, ma anche di mettere in relazione le conquiste della Scienza armonizzandole con i valori spirituali della Religione che insieme possono ricreare un cambio di mentalità, una vera conversione, nell’uomo contemporaneo che è la vera radice del malessere di cui soffre “sora nostra matre Terra”

PROGRAMMA:

15 OTTOBRE 2015 ORE 18.30
SpirItualità francescana dell’Enciclica “Laudato sì”
Maria Rita Verardo-Romano-Magistrato- Lecce

22 OTTOBRE 2015 ORE 18.30
Scienza e religione convergono nell’Enciclica “Laudato sì” per salvare la “Casa Comune”
Ferdinando Boero- Unisalento- Lecce

29 OTTOBRE 2015 ORE 18.30
In Vangelo della Creazione: riflessione per una ecologia integrale
Franco Castellana- Impegnato nella formazione dei Presbiteri, Diocesi di Taranto

5 NOVEMBRE 2015 ORE 18.30
Le radici antropologiche della crisi ecologica
Luca Cucurachi- ISSR, Lecce

12 NOVEMBRE 2015 ORE 18.30
Verso una ecologia integrale
Vincenzo Fasano, Pontificia Università Angelicum, Roma

19 NOVEMBRE 2015 ORE 18.30
Educazione e spiritualità ecologica
Mons. Claudio Maniago, Vescovo di Castellaneta

Fonte: Biblioteca “San Francesco” – Sava (Ta)

Per il secondo anno consecutivo, Domenica 11 Ottobre torna a Maruggio (Ta) la “Giornata del Camminare”

Domenica 11 Ottobre 2015 si terrà in tutta Italia la quarta “Giornata del Camminare”, organizzata da FederTrek con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare.

L’iniziativa si pone l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini e le istituzioni sui temi della qualità della vita dell’ambiente, la riduzione delle emissioni inquinanti e una rinnovata consapevolezza della necessità di tornare a prenderci cura del nostro paesaggio. Obiettivi che si possono raggiungere anche attraverso la promozione di nuovi stili di vita: camminare è un gesto naturale e spontaneo in grado di apportare non solo benefici psico-fisici alla salute delle persone, ma anche e soprattutto all’ambiente in cui si vive.

Camminare, inoltre, permette di riscoprire e valorizzare le bellezze dei nostri centri e delle nostre campagne, ricchi di monumenti e angoli suggestivi, e aiuta a rinnovare il legame affettivo e di appartenenza con il tessuto urbano, rurale e sociale.

Si cammina per diletto, per curiosità, per benessere, ma ci si mette in cammino anche per necessità. Mai – come in questo periodo – il cammino rappresenta anche l’unico modo per tanti uomini, donne e bambini di fuggire da qualcosa di doloroso e cercare di trovare fortuna altrove. Gli esodi di massa cui stiamo assistendo in questi mesi ci fanno riflettere anche su un altro modo di andare, a piedi.

Nelle edizioni precedenti moltissimi sono stati i Comuni, le associazioni e i gruppi di cittadini che hanno organizzato e partecipato alle passeggiate o ai percorsi guidati.

Per il secondo anno consecutivo, le associazioni “Terra Nostra” di Sava e “Play your Place. Il luogo in gioco” di Maruggio aderiscono all’iniziativa organizzando una passeggiata alla scoperta del paesaggio locale, mediante un momento di sensibilizzazione sull’importanza del camminare come forma di mobilità sostenibile.

Quest’anno il percorso raggiungerà le zone rurali di “Castigno” e di “Olivaro”, attraversando la campagna in mezzo ad uliveti, muretti a secco, trulli e raggiungendo le antiche contrade presso le quali sono stati rinvenuti, in passato, dei reperti archeologici.

Gli amici dell’associazione “Terra Nostra” accompagneranno tutti coloro che vorranno trascorrere la mattinata in modo salutare e curioso, alla scoperta di un paesaggio talvolta sconosciuto; le guide esperte dell’A.P.S. “Play your Place. Il luogo in gioco”, invece, illustreranno gli aspetti riguardanti la storia, le tecniche e l’architettura dei tanti manufatti che si incontreranno durante l’itinerario proposto.

Alla fine della passeggiata sarà offerto a tutti i partecipanti un gustoso rinfresco con i prodotti dell’Azienda Agricola “Olivaro” presso la Masseria “Le Fabriche”.

Il percorso è lungo circa 6 km e non presenta particolari difficoltà ed è adatto a tutti quanti, bambini compresi.

Non è previsto alcun costo per i partecipanti. Si prega di automunirsi di cappellino per ripararsi dal sole, di generi di prima necessità e di acqua a sufficienza.

L’appuntamento, quindi, è per Domenica 11 Ottobre 2015 alle ore 8.30. Il punto di ritrovo è presso il piazzale antistante il Municipio di Maruggio (Ta), presso l’ex Convento dei Frati Minori Osservanti. Si parte alle ore 9.00 in punto!
Vi aspettiamo numerosi!

Per INFORMAZIONI: playourplace@gmail.com

Piero Melchiorre: 329.6916914

Aldo Summa : 349.1971486

È gradita, ma non obbligatoria, la prenotazione.

Si ringrazia il Comune di Maruggio per il patrocinio, la Misericordia Protezione Civile di Maruggio per la gentile collaborazione e ENDAS – Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale. Un sentito grazie anche ai produttori locali e agli operatori dell’accoglienza per aver sostenuto l’iniziativa.

> Visita il sito “Giornata Nazionale del Camminare”

 > Leggi l’articolo “Il 12 Ottobre 2014 tutti a piedi per la “Giornata del Camminare” a Maruggio (Ta)”

“Li frisi”: quarto volume de “Le Ricette – illustrate – della Tradizione Maruggese”, a cura di “Play your Place”

Dopo il grande successo dei primi tre numeri de “LE RICETTE – ILLUSTRATE – DELLA TRADIZIONE MARUGGESE” (dedicati a “li puddichi” e a “li lampasciuni” e alli “fai e pipaluri spritti”), continua l’iniziativa proposta dall’A.P.S. “Play your Place. Il luogo in gioco” di Maruggio, e oggi pubblichiamo il quarto volume nel quale è descritto il procedimento per la preparazione dell’alimento simbolo della cucina povera salentina…

Si tratta della ricetta de “li frisi”.

Passo dopo passo, ognuno potrà sperimentare il piacere di cimentarsi dietro ai fornelli.
Tutto il procedimento della preparazione, infatti, è descritto con fotografie di grande formato e con semplici indicazioni, utilizzando simpaticamente anche la terminologia della nostra terra.

L’amica Marilisa Duggento ha elaborato la traduzione in inglese delle indicazioni delle ricette, per permettere ai tanti buongustai stranieri di replicare autonomamente il procedimento, dando un respiro internazionale all’intera operazione.

Il quaderno è consultabile solo on-line cliccando con il mouse sulla dicitura “clicca per leggere” del visualizzatore posto all’inizio di questo articolo, oppure sfogliabile cliccando qui!

Per ricevere gratuitamente la versione ad alta definizione e in formato .pdf del quaderno “LE RICETTE – ILLUSTRATE – DELLA TRADIZIONE MARUGGESE”, scrivete all’indirizzo mail: pyplace@gmail.com.

L’idea de “LE RICETTE – ILLUSTRATE – DELLA TRADIZIONE MARUGGESE” è finalizzata sia ad una migliore conoscenza dei prodotti locali, ma è anche un modo per pubblicizzare la ricchezza della nostra cucina, così tanto apprezzata dai numerosi visitatori che scelgono di passare il loro soggiorno nella nostra zona, e che sempre più spesso desiderano immergersi completamente nella vita quotidiana della comunità ospitante, per portarsi a casa il ricordo indelebile di un’esperienza di vacanza unica.

La conoscenza gastronomica è fondamentale in questo rapporto, e sempre più spesso i turisti vogliono capire, sperimentare, mettere “le mani in pasta” e non solo degustare i cibi prelibati.

A tal proposito, l’A.P.S. “Play your Place” è a disposizione di tutti quegli operatori turistici locali (ristoratori, gestori di strutture ricettive) ma anche delle famiglie o dei gruppi di amici, che intendono ospitare ed assistere a delle vere e proprie dimostrazioni “dal vivo”: il nostro staff – composto da eccellenti massaie ed esperti narratori – propone i cosiddetti “cooking experience” a domicilio, veri e propri laboratori nei quali i partecipanti avranno la possibilità di fare esperienza diretta della preparazione, della cottura e della degustazione delle bontà del posto.

> Clicca qui per consultare on-line il primo quaderno con la ricetta de “li puddichi”

> Clicca qui per consultare on-line il secondo quaderno con la ricetta de “li lampasciuni”

> Clicca qui per consultare on-line il terzo quaderno con la ricetta de “li fai cu li pipaluri spritti”

> Leggi l’articolo “Le Ricette – illustrate – della Tradizione Maruggese”, a cura di “Play your Place”. Iniziamo con “li puddichi”

> Clicca qui per ascoltare la registrazione radiofonica della puntata “A Tu per Tu…con Play your Place”, in cui si parla del progetto del ricettario

Dal 6 al 9 Ottobre 2015 a Gallipoli (Le): il Salone dello Sviluppo Locale, a cura del GAL “Serre Salentine”

Si svolgerà a Gallipoli (Le) dal 6 al 9 ottobre 2015 il “Salone dello Sviluppo Locale” organizzato dal GAL Serre Salentine, che ha il preciso scopo di diffondere i temi dello sviluppo locale e rurale, in particolare cercando di tracciare un bilancio delle iniziative di sviluppo locale realizzate, suggerire linee evolutive dei processi di sviluppo locale, favorire scambi di esperienze tra attori che agiscono all’interno dei territori creando condizioni favorevoli allo sviluppo di reti di partenariato ed evidenziare i risultati conseguiti e le best practices realizzate nei territori del GAL.

Il programma prevede ogni giorno un educational tour tematico nei comuni delle Serre Salentine e ogni pomeriggio dalle 15.00 i “Dialoghi del Salone” condotti da quindici speaker di rilievo provenienti da Università, Centri di Ricerca, Laboratori e Fondazioni d’ogni parte d’Italia che solleciteranno discussioni e dibattiti davanti ad un’utenza selezionata e composta da giornalisti, testimonial, operatori economici, ricercatori, opinion leader, come gruppo di “Influencers” che potranno registrare e monitorare le azioni e gli effetti delle stimolazioni culturali, e riportare valutazioni e opinioni utili a meglio orientare le scelte dei decisori.

Grande spazio, inoltre, sarà dato al territorio, alle sue aziende e ai suoi prodotti con degustazioni e incontri settoriali b2b.

ITINERARI EDUCATIONAL

6 OTTOBRE

Ritrovo ore 10:45 su Piazza Aldo Moro (nei pressi della Fontana Greca) – Gallipoli – Percorso tra arte, gastronomia e ruralità

Neviano
11:00 – visita alla Chiesa della Madonna della Neve
11:30 – visita all’Ecomuseo del Paesaggio delle Serre di Neviano

Galatone
12:30 – visita nel centro storico

Sannicola
13:15 – visita con degustazione all’azienda agricola Gustasalento

Alezio
14:00 – visita Museo Civico Messapico
Rientro a Gallipoli previsto per le ore 15:00

7 OTTOBRE

Ritrovo ore 8:30 su Piazza Aldo Moro (nei pressi della Fontana Greca) – Gallipoli – Percorso tra manufatti e sapori d’altri tempi

Casarano
09:30 – visita all’Azienda Fatti di Carta

Matino
10:45 – visita al Museo di Arte Contemporanea (MACMa)

Parabita
12:00 – visita con degustazione al Museo del Vino “Muia”

Collepasso
13:00 – Passeggiata nel Parco Bosco e visita al Palazzo Baronale

Tuglie

13:45 – visita con degustazione al Museo della Civiltà Contadina del Salento

Rientro a Gallipoli previsto per le ore 15:00

8 OTTOBRE

Ritrovo ore 8:30 su Piazza Aldo Moro (nei pressi della Fontana Greca) – Gallipoli – Percorso tra natura e antichi mestieri

Taviano
09:15 – visita nel centro storico con sosta nel laboratorio di Marco Gianni, artigiano del ferro battuto

Melissano
10:15 – visita al Frantoio ipogeo

Racale
11:15 – visita con degustazione presso il Panificio Francioso
11:45 – visita al Museo-Laboratorio dell’Emigrazione delle Serre Salentine

Alliste
12:45 – visita all’azienda agricola Adamo

Felline
13:30 – passeggiata tra gli ulivi millenari (con la guida del naturalista Roberto Gennaio) e il borgo di Felline; sosta e degustazione presso l’Enoteca Vite Colta della Az. Agricola Dei Agre

Rientro a Gallipoli previsto per le ore 15:00

9 OTTOBRE

Ritrovo ore 8:30 su Piazza Aldo Moro (nei pressi della Fontana Greca) – Gallipoli – Percorso tra mare e terra

Torre Suda (Racale)
09:30 – visita presso l’azienda Reho Mare

Gallipoli
10:30 – tour in barca a cura dell’azienda Salento in Barca
12:30 – visita guidata nel centro storico di Gallipoli a cura di Gallipoli 360
13:30 – visita con degustazione alla Cantina Coppola Azienda Agraria

Rientro a Gallipoli previsto per le ore 15:00

Fonte: GAL “Serre Salentine”

> Visita il sito del Salone dello Sviluppo Locale