L’allegra festa rionale d’estate alla “Macchitedda”: a Maruggio (Ta), l’11 Agosto

Come di consueto  anche quest’anno  torna l’appuntamento con la “Festa d’Estate”, evento rionale ormai giunto alla sua quarta edizione, organizzata dall’Associazione “La Macchitedda” con il patrocinio del Comune di Maruggio, la collaborazione dell’Associazione Turistica “Pro Loco di Maruggio” e in partnership con l’A.P.S. “Play your Place – Il luogo in gioco” di Maruggio.

La manifestazione si terrà Venerdì 11 Agosto alle 20.00 in via Bonafede a Maruggio.

Il primo appuntamento della serata vedrà esordire il magico spettacolo teatrale “Il cucciolo d’uomo”, messo in scena  dell’Associazione socio-culturale “Lotus”, nata dall’idea di quattro giovani maruggesi, Maddalena Latorre, Fiorella Lombardi, Danilo Chiego e Serena Guida.

“Il cucciolo d’uomo” è uno spettacolo di burattini, interattivo  con personaggi in carne ed ossa, che incanteranno e coinvolgeranno tutti i presenti, accompagnandoli in un mondo magico, adatto ai bambini da 0 a 99 anni. “Il cucciolo d’uomo”, liberamente tratto da “Il libro della giungla”, è la storia di un viaggio di un cucciolo d’uomo, trovato dai lupi nella giungla ed allevato nel branco. L’amico del cuore Orso e l’amica Pantera, lo accompagneranno alla ricerca delle sue radici in una giungla densa di pericoli ed insidie. Uno spettacolo all’insegna del divertimento, in grado di far riflettere grandi e piccini sui valori dell’amore e dell’amicizia.

Per favorire un’allegra convivialità non mancherà la parte dedicata al gusto e al palato con piatti tipici. Le mani esperte delle casalinghe del rione saranno all’opera per offrire a tutti le oramai consuete e attesissime “chiure” (dischi di pasta fritta farcite con mortadella o con verdure), specialità culinaria divenuta un “emblema” di questo evento. Ci saranno, inoltre, le gustosissime fritture di pesce! Il tutto accompagnato dall’ottimo vino locale e birra.

Sul palco si esibiranno i “Don Pizzicati”,  un gruppo di musica popolare della provincia jonica, precisamente di Grottaglie, i quali presenteranno, attraverso i propri arrangiamenti, i canti della tradizione popolare jonico-salentina. Lo spettacolo dei “Don Pizzicati”, un mix di musica, danza e intrattenimento comico, saprà entusiasmare, coinvolgere e far divertire il pubblico. Ogni loro esibizione diviene una grande festa popolare.

“Perdersi retu Shangai” su “quiSalento”

Non serve arrivare in Cina per “perdersi retu Shangai”. A Maruggio Play your Place e l’Arci Paisà, organizzano una passeggiata in ascolto nell’antico caseggiato di “Shangai”, un itinerario della memoria, delle storie, dei luoghi.
In programma: narrazione, fiaba e poesia con Paola Bisconti, Carla Saracino e Michele Montorfano; esposizione d’arte con l’illustratrice Chiara Criniti; teatro di maschere con Marta Vedruccio e musica di Dario Mennella; i cantastorie Cantacunti; performance teatrale con Maddalena Latorre e Serena Guida; riflessioni sull’identità locale con Gianpaolo Pisconti.
A partire dalle 19.30, da Largo Umberto I.
Info: 349/1971486.

Articolo pubblicato su: “quiSalento”, 1-15Agosto 2017

L’11 e 17 Agosto torna “Scopri le dune” con due escursioni esclusive alla scoperta dei litorali est ed ovest di Campomarino di Maruggio (Ta)

Anche quest’estate, l’A.P.S. “Play your Place” – in collaborazione con l’A.S.D “Terra Nostra” – propone a coloro che sceglieranno di trascorrere le vacanze a Campomarino di Maruggio (Ta) l’iniziativa “Scopri le Dune”, alla scoperta degli aspetti ambientali che caratterizzano il litorale, per apprezzarne la ricca biodiversità, al fine di comprendere l’importanza della tutela degli habitat e della loro valorizzazione.

Quest’anno sono previste due escursioni guidate, inedite e originali.

La prima è programmata per Venerdì 11 Agosto: “Dalla Madonnina alla Torre dell’Ovo” è un itinerario tra storia e cultura, alla scoperta del litorale ovest di Campomarino.

Si parte alle ore 17.00 dalla Cappella dedicata alla “Madonna dell’Alto Mare”, laddove anticamente era ubicato il tempio di Artemis Bendis e nelle cui vicinanze nidificano, da diversi anni, le bellissime tartarughe marine “Caretta Caretta” e il tenerissimo “Fratino eurasiatico”; si prosegue lungo la costa raggiungendo la zona “Piri Piri” dove sono situati i resti di una casamatta della Seconda Guerra Mondiale, incastonata nelle suggestive dune ricoperte di arbusti e piante psammofile; la passeggiata si conclude nei pressi del promontorio dal quale svetta la torre anticorsara “dell’Ovo”, davanti al quale – nei fondali – si sviluppa la famosa “foresta fossile”, e ai piedi del quale si trovano ancora i resti della pavimentazione di una villa romana, e il piccolo porticciolo della tonnara.

La seconda è programmata per Giovedì 17 Agosto: “Andare per piante tra dune e mare” è un itinerario tra profumi e colori, alla scoperta del litorale est di Campomarino.

Si parte alle ore 17.00 dalla “Torre de’ Molini” situata in Piazzale Italia e si raggiunge a piedi la zona “Mirante”, laddove sono ubicate le dune meglio conservate e ricche di biodiversità.
Il percorso di visita proposto intende portare a conoscenza dei turisti (e, più in generale, della comunità residente) gli aspetti geologici, geomorfologici e botanici del paesaggio costiero, con approfondimenti relativi al riconoscimento e agli usi delle piante autoctone (euforbia e silene delle spiagge, finocchi e gigli marini, ginepri, lentisco, ecc), con particolare riguardo all’importanza della “Posidonia oceanica”.

Al termine di ogni percorso esperienziale, i partecipanti potranno piacevolmente ristorarsi godendo della vista del tramonto, sorseggiando freschi vini locali e assaporando gustosi prodotti da forno.

Una formula felicemente sperimentata sin dal 2015 (quando furono coinvolti produttori e gestori di strutture ricettive locali), e che rappresenta un modo per conoscere anche altri aspetti legati alla cultura del luogo – quali l’enogastronomia e l’accoglienza – così tanto apprezzati da tutti quei visitatori che sempre più numerosi scelgono il per vivere intensamente una vacanza esclusiva, a diretto contatto con la comunità residente.

Da portare con sè: abbigliamento tecnico con scarpe comode (possibilmente da trekking), cappellino e bottiglietta d’acqua, macchina fotografica.

Previsto un contributo volontario di partecipazione.
Per info e prenotazioni: 349.1971486