“La rappresentazione nel progetto di territorio. Un libro illustrato”

 

Pubblicato dalla Firenze University Press, il libro scritto da Massimo Carta contiene un lungo resoconto delle esperienze ecomuseali condotte dall’arch. Aldo Summa (componente dell’A.P.S. “Play your Place. Il luogo in gioco” di Maruggio (Ta)) nei Comuni di Neviano (Le) e San Vito dei Normanni (Br). Sono altresì contenuti riferimenti al progetto “Vox Loci. La parola agli abitanti” sviluppato dall’arch. Summa e dal dott. Gianpaolo Pisconti (presidente dell’A.P.S.) nei Comuni di Galatone e Tuglie, in provincia di Lecce.

“Il filo rosso che percorre questo libro è la riflessione su varie rappresentazioni iconografiche costruite in occasione di esperienze di ricerca e durante la redazione di alcuni strumenti di pianificazione alle varie scale. Una particolare attenzione alla struttura dei processi redazionali, alcune schematizzazioni metodologiche esemplificative e il tentativo di riportare adeguatamente le legende delle carte, vogliono restituire quella centralità che la produzione di immagini ha avuto nell’esperienza che si racconta, e il ruolo importante che esse assumono nel progetto di territorio. In tal senso, questo è un libro illustrato, attraverso i prodotti della ricerca e dell’attività operativa di gruppi spesso ampi ed articolati, al lavoro sulla costruzione e organizzazione della conoscenza sui contesti locali, nel tentativo di delineare regole e scenari per un futuro sostenibile. Rappresentazioni diverse per metodologie e scale di redazione, destinatari, finalità, divengono occasione per trattare argomenti centrali della disciplina, quali la necessità di esplicitare interpretazioni e restituire le qualità dei contesti, l’esigenza di costruire collettivamente e dal basso visioni condivise, la necessità di rendere gli elaborati adatti a svolgere efficacemente compiti regolativi variamente modulati. Un percorso non orientato necessariamente all’innalzamento della qualità iconografica delle immagini, ma piuttosto al consolidamento e all’affinamento dei linguaggi, oltre che al raggiungimento di una maggiore consapevolezza delle potenzialità, e certo anche dei limiti, di questi tipi di prodotti disciplinari”.

> Clicca qui per leggere l’anteprima

“Ecomusei, paesaggi e comunità. Esperienze, progetti e ricerche nel Salento”

È in uscita per la casa editrice Franco Angeli il nuovissimo libro “Ecomusei, paesaggi e comunità. Esperienze, progetti e ricerche nel Salento”, scritto dall’arch. Francesco Baratti, responsabile del SESA -Sistema Ecomuseale del Salento.

La pubblicazione presenta i risultati del SESA, un progetto sperimentale, condotto sul territorio salentino, finalizzato alla riqualificazione dei paesaggi archeologici e, allo stesso tempo, alla promozione e sensibilizzazione verso una cultura del diritto alla qualità dell’ambiente di vita da parte delle comunità locali.

“Un suggerimento pratico e concreto, oltreché teorico, per individuare percorsi di ricerca concentrati sulla partecipazione delle comunità per la valorizzazione del proprio patrimonio, affidando agli addetti ai lavori, urbanisti, operatori culturali, architetti, economisti, il compito di farsi interpreti di questa sfida”.

All’interno, ampio spazio all’esperienza ecomuseale di Neviano (Le) condotta dall’arch. Baratti assieme all’arch. Aldo Summa, e all’esperienza del progetto “Vox Loci: la parola agli abitanti” condotta dall’arch. Summa con il dott. Gianpaolo Pisconti (entrambi componenti dell’A.P.S. “Play your Place. Il luogo in gioco” di Maruggio (Ta)).

> Clicca qui per leggere l’anteprima del libro


27 Ottobre 2012: “San Francesco d’Assisi. O Signore fa di me uno strumento della tua pace”, iniziativa dei Tutor Diocesani dei Beni Culturali Ecclesiastici di Maruggio

I Tutor Diocesani dei Beni Culturali Ecclesiastici, facenti parte dell’Associazione di Promozione Sociale ”Play Your Place. Il luogo in gioco”, organizzano una mattinata rivolta ai bambini e ai ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Tommaso del Bene” di Maruggio (Ta).

Come lo scorso anno, i Tutor hanno previsto un percorso didattico che intende partire dalla figura di San Francesco d’Assisi quale “araldo di pace” per poi proseguire con la presentazione di alcune personalità di pace e non violenza (Gandhi, Madre Teresa di Calcutta, Martin Luther King e molti altri) che hanno condizionato in positivo la storia dell’umanità e che dovrebbero sempre ispirare l’agire sociale di ognuno.

Il percorso di scoperta non si esaurisce nella narrazione della figura del Santo e degli altri operatori di pace, ma continua con l’accompagnamento presso le bellezze artistico-architettoniche custodite nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie e nell’attiguo chiostro dell’ex Convento dei Frati Minori Osservanti di Maruggio.

L’attività didattica è destinata alle Classi Quarte della Scuola Primaria e alle Classi Prime della Scuola Secondaria, e avranno inizio alle ore 10.00 di Sabato 27 Ottobre 2012.

Per l’occasione i Tutor hanno indetto un concorso grafico rivolto a tutti gli alunni della scuola locale, da svilupparsi nei prossimi mesi e con scadenza entro la metà del mese di Dicembre 2012, al termine del quale sarà allestita una piccola mostra natalizia di tutti gli elaborati pervenuti. Il tema lanciato per il concorso è il seguente: “leggi con attenzione la “Preghiera semplice” che San Francesco rivolgeva a Dio e illustra con un disegno uno dei suoi versi, dandogli forma e colore”.

L’iniziativa “San Francesco d’Assisi. O Signore fa di me uno strumento della tua pace” si inserisce nel progetto “Cultura, arte e fede – Progetto per la valorizzazione e la promozione del turismo religioso a Maruggio (Ta)” proposto dall’A.P.S. “Play your Place” e felicemente approvato dal Parroco Don Gregorio Mastrovito. Esso prevede una serie di attività didattico-culturali e percorsi culturali aventi come finalità quelle della scoperta, del riconoscimento e della promozione del patrimonio storico-artistico della Parrocchia.

> Leggi l’articolo “4 Ottobre 2011: “San Francesco d’Assisi – Un principio senza fine”, iniziativa dei Tutor Diocesani dei Beni Culturali Ecclesiastici di Maruggio”, 30 Settembre 2011

> Guarda il video “4 Ottobre 2011. San Francesco d’Assisi: “Un principio senza fine”,  6 Ottobre 2011

 

Presentazione del progetto “VIAGGI nella TERRA di MEZZO” in provincia di Brindisi

Conferenza stampa di presentazione presso il Museo Provinciale “Ribezzo” con il Patrocinio della PROVINCIA DI BRINDISI del progetto VIAGGI nella TERRAdiMEZZO, sostenuto dalla Fondazione con il Sud, promosso dalla Fondazione Moschettini di Copertino (LE) in partenariato con associazioni e cooperative delle Province di Brindisi, Lecce  e Taranto.

Il 18 ottobre 2012, alle ore 11.00, presso la sala stampa del Museo Provinciale “Ribezzo” in Piazza Duomo a Brindisi si terrà la conferenza stampa di presentazione del Progetto VIAGGI nella TERRAdiMEZZO promosso da un raggruppamento di partner con capofila la Fondazione Moschettini di Copertino e sostenuto dalla FONDAZIONE CON IL SUD attraverso il Bando Storico-Artistico Culturale 2011 per un investimento totale di € 531.300,00 ed un sostegno economico della Fondazione con il Sud di € 420.000,00.

Alla conferenza stampa intervengono:

❖   Dott. Christian Romano, Assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Brindisi

❖   Dott.ssa Isabella Lettori, Assessore alla Cultura della Provincia di Brindisi

❖   Dott.ssa Paola Baldassarre, Vice sindaco Comune di Brindisi

❖   Dott.ssa Angela Marinazzo – Sovraintendente Onorario Museo Provinciale “Ribezzo

❖   Dott Damiano Franco – Presidente Gal “Terra dei Messapi

❖   Dott. Luigi del Prete, Presidente della Fondazione Moschettini

❖   Dott. Mauro Quarta, progettista e coordinatore del progetto

❖   Dott. Maggio Giuseppe, responsabile area Brindisi del progetto

❖   Dott. Daniele Vitale, Presidente Gruppo Archeo Brindisi

Modera Lory Larva – giornalista e divulgatrice scientifica del Progetto

Saranno, inoltre, presenti i rappresentanti legali dei cinque partner di progetto:

Associazione AISAF di Lecce – MERIDIES società cooperativa di San Donato di Lecce  – Cooperativa IL PRIMO SOLE  di Taurisano – Associazione PLAY YOUR PLACE di Maruggio (TA) – PROJECT LAB di Lecce.

Il progetto, che promuove e tutela il ricco patrimonio Messapico legame storico e culturale tra le tre province del Salento (Brindisi, Lecce e Taranto), sta già operando per mettere a sistema i beni archeologici e museali visitabili attraverso modalità di fruizione “slow” (in treno, in autobus o in bici) realizzando degli itinerari turistici basati sui percorsi e le tratte strutturate dalle Ferrovie Sud Est. La particolarità dell’iniziativa, rispetto alla semplice strutturazione turistica di pacchetti, è rilevabile nel coinvolgimento del territorio “dal basso”, con il coinvolgimento diretto della popolazione e di “fasce deboli”, avviando una promozione di valori sociali e civici attraverso la messa in rete di vari soggetti che operano nel sociale, nelle politiche giovanili e con i soggetti svantaggiati e realizzando eventi e manifestazioni aggreganti ed informativi.

Dal lancio dell’iniziativa avvenuto a fine febbraio a Lecce, il progetto ha già realizzato diversi “test di itinerari” coinvolgendo giovani, anziani, famiglie e diversamente abili al fine di comprendere e qualificare la dotazione turistica, l’accessibilità e la fruizione di alcuni dei maggiori centri d’interesse messapico (ad es. Poggiardo, Manduria, Saturo, Kalòs, Brindisi e Parco Archeologico di Egnazia).  Dai test effettuati, su richiesta di diversi tour operator e agenzie viaggi, scuole e centri CRAP, sono stati già realizzati quattro itinerari visitabili e proposti alle scolaresche ed alle associazioni/cooperative che operano nel settore sociale, che ne fruiranno per la stagione primavera-estate 2013.

Inoltre, il progetto:

³  ha realizzato il sito www.visitmessapia.it che sta divenendo uno dei principali comunicatori dei beni messapici del Salento

³  ha sostenuto l’organizzazione delle due serate (17 e 18 agosto) dell’evento “LE NOTTI DEL MITO” presso l’Archeodromo Kalòs di Caprarica di Lecce, che ha visto la presenza di circa 5.500 persone nella rievocazione storica della vita messapica; il progetto ha sostenuto, in particolare, l’organizzazione dei gruppi con particolare attenzione a quelli composti da diversamente abili;

³  ha ricevuto l’innovativo Premio “Re Arthas  – Leone di Messapia”, ritirato a Poggiardo il 26.08.2012, per l’eccellente lavoro di valorizzazione della cultura messapica;

³  ha aggregato attorno all’idea, attraverso il protocollo di rete aperto, circa 200 partner operanti nei settori culturali, turistici, sociale ed ambientali, compresi Enti Pubblici;

³  ha avviato, nel luglio 2012, ha avviato il lavori di recupero di Palazzo Moschettini per la realizzazione del Centro Polifunzionale Formativo Messapico; i lavori termineranno a fine 2012 o nei primi tempi del 2013, permettendone la massima fruizione del bene per la primavera da parte di scolaresche e gruppi organizzati;

³  ha attivato l’Osservatorio sul Turismo Sociale che sta già rilevando la possibile fruizione o meno da parte di soggetti svantaggiati degli itinerari test e delle strutture collegate.

Ad oggi, il progetto è in procinto di lanciare due corsi di formazione dal titolo “Animatore e gestore di itinerari turistico-culturali in rete” e “Corso per manutentore addetto alla cura e conservazione di aree storiche, archeologiche e museali” rivolti a giovani, in particolare  soggetti svantaggiati; al termine dei percorsi formativi, saranno costituite una cooperativa sociale e/o associazione di promozione sociale che contribuiranno alla sostenibilità nel tempo dell’iniziativa progettuale.

Per info: dott. Giuseppe Maggio – Consulente di Sviluppo d’Area della Provincia di Brindisi

Tel. 340.4647878

email: brindisi@visitmessapia.it