È in distribuzione il Calendario 2012 di Maruggio

Nell’ambito del progetto “Cultura, arte e fede – Progetto per la valorizzazione e la promozione del turismo religioso a Maruggio (Ta)”, il gruppo dei Tutor Diocesani dei Beni Culturali Ecclesiastici – facenti parte dell’Associazione di Promozione Sociale “Play your Place. Il luogo in gioco” – ha inteso promuovere la conoscenza del ricco patrimonio storico-artistico sacro maruggese mediante la realizzazione di un calendario fotografico nel quale sono presentati, mese per mese, le opere più rappresentative patrimonio della Parrocchia maruggese.

Il Calendario 2012 intende proporsi come uno strumento accessibile e comprensibile da parte di un pubblico più vasto rispetto agli addetti al settore, un veicolo di conoscenza che può entrare in tutte le case dei maruggesi, raggiungendo i fedeli e le persone più distanti sia dalla Chiesa che dal mondo dell’arte, nel tentativo di far ri-conoscere, in maniera più approfondita (prima di tutto agli abitanti del luogo) il ricco patrimonio di bellezze custodite dalla Chiesa di Maruggio, certi come siamo che solo da una maggiore consapevolezza di ciò che si possiede può derivare una più appropriata attenzione verso il patrimonio storico-artistico, ed una conseguente tutela delle ricchezze ereditate dal passato.

Per la realizzazione del calendario 2012, i Tutor dei Beni Culturali Ecclesiastici hanno provveduto alla raccolta del materiale iconografico, alla scelta dei soggetti più significativi e alla composizione grafica del calendario stesso. Il Calendario 2012, inoltre, contiene tutti gli appuntamenti parrocchiali del prossimo anno: un modo per essere sempre aggiornati sulle festività locali e sugli eventi liturgici. Il lavoro dei Tutor e dell’A.P.S., dunque, è stato molto impegnativo ma fatto con grande cura, tanto da aver già ottenuto l’approvazione di molti maruggesi.

Alcune copie del Calendario 2012 sono state distribuite in anteprima in occasione dell’apertura del Presepe Storico ri-allestito da parte degli stessi Tutor e dell’A.P.S. “Play your Place” nel cappellone di San Francesco d’Assisi della Chiesa “S. Maria delle Grazie” (ex Convento) di Maruggio. Il presepe presentato è una ri-edizione del famosissimo presepe costruito negli anni ’90 dalle abili mani degli amici Giacomo Filomena, Giovanni Filomena, Patrizio Marsella, Fabiola Martino e Nicoletta Fusco.

Il presepe si potrà visitare ancora per qualche sera: l’1, il 5 e 6 Gennaio 2012 dopo la messa delle ore 18.00. In quella circostanza sarà ancora possibile ritirare la propria copia del Calendario 2012, usufruendo inoltre di un servizio di visita guidata sia in Chiesa Madre che nel Convento.

Per coloro che sono impossibilitati nel ritirare la copia del Calendario 2012 presso le chiese parrocchiali, ricordiamo che numerose copie dello stesso saranno depositate presso il Comune di Maruggio (che ha sostenuto le spese di stampa) e che queste saranno in distribuzione gratuita per quanti volessero impreziosire le proprie abitazioni con splendide immagini delle tele e degli affreschi custoditi nelle nostre chiese.

Natale all’insegna dell’arte e della fede con i Tutor dei Beni Culturali Ecclesiastici di “Play your Place” – Maruggio: presepe, visite guidate e calendario 2012

Per le imminenti festività natalizie, nell’ambito del progetto “Cultura, arte e fede – Progetto per la valorizzazione e la promozione del turismo religioso a Maruggio”, l’Associazione di Promozione Sociale “Play your Place. Il luogo in gioco” e il gruppo dei Tutor Diocesani dei Beni Culturali Ecclesiastici – facenti parte dell’Associazione – propongono una serie di attività molto interessanti:

– Presso la Chiesa “S. Maria delle Grazie” dell’ex Convento di Maruggio, all’interno del Cappellone dedicato a S. Francesco d’Assisi sarà allestito un Presepe Storico (ri-edizione di un famosissimo presepe realizzato negli anni ‘90), a cura di Giacomo e Giovanni Filomena e Patrizio Marsella, Fabiola Martino e Nicoletta Fusco, con la collaborazione di Anna Summa dell’A.P.S. “Play your Place. Il luogo in gioco”. Il presepe potrà essere visitato nei giorni 24-25 Dicembre, 1, 5-6 Gennaio nelle ore serali dopo la Santa Messa.

– Il 24-25 Dicembre, 1, 5 e 6 Gennaio in Chiesa Madre e al Convento saranno effettuate le visite guidate a cura dei Tutor (arch. Aldo Summa, dott. arch. Maria Adele Marsella, dott.ssa Anna Rita Marsella). Il servizio di guida sarà espletato a conclusione della funzione religiosa serale.

– Contestualmente all’apertura del presepe storico e alle visite guidate, sarà distribuito il Calendario 2012 contenente le più belle immagini degli affreschi e delle tele custodite nelle chiese della Parrocchia. All’interno, inoltre, è possibile trovare ilCalendario Parrocchiale, con tutti gli appuntamenti del prossimo anno.

Il Calendario 2012 è stato ideato e curato dai Tutor dei Beni Culturali Ecclesiastici di Maruggio, fortemente promosso dal Parroco Don Gregorio Mastrovito e realizzato grazie al Comune di Maruggio – Assessorato alla Cultura che ne ha sostenuto la stampa.

L’intenzione per cui è stato pensato il Calendario 2012 è quella di veicolare, attraverso uno strumento agile e comprensibile, la conoscenza del ricco patrimonio storico-artistico appartenente alla nostra Parrocchia. Un modo per entrare nelle case di tutti i maruggesi, raggiungendo i fedeli ma anche le persone più distanti sia dalla Chiesa o dal mondo dell’arte, nel tentativo di far ri-conoscere le bellezze custodite dalla Chiesa di Maruggio, nella certezza che solo da una maggiore consapevolezza di ciò che si possiede può derivare una più appropriata attenzione verso i beni comunitari, ed una conseguente tutela delle ricchezze ereditate dal passato.

«Dalla riedizione di un presepe “storico” che meriterebbe di essere conservato e visitabile dalla comunità maruggese per tutto l’anno – fa notare il presidente dell’A.P.S. Play your Place, il Dott. Pisconti Gianpaolo – per passare alla realizzazione del Calendario 2012 sino alla possibilità offerta a tutti i cittadini di una fruizione consapevole del nostro patrimonio artistico e architettonico parrocchiale, l’impegno dell’Associazione e dei soci Tutor dei Beni Culturali Ecclesiastici, si caratterizza per l’obiettivo di diffondere la cultura e la conoscenza in modo popolare, convinti che questo sia essenziale per la promozione sociale della nostra comunità».

Domani 10 Novembre 2011 a San Vito dei Normanni (Br): “Gli Ecomusei tra piano e progetto di paesaggio”

Giovedì 10 novembre p.v. presso la Chiesa di San Giuseppe a San Vito dei Normanni si terrà l’incontro-dibattito sul tema: “Gli ecomusei tra piano e progetto di paesaggio” alla presenza dell’Assessore all’Assetto del Territorio della Regione Puglia prof.ssa Angela Barbanente.

L’iniziativa, promossa dal Comune di San Vito dei Normanni in collaborazione con iComuni di Alessano, Botrugno, Cavallino, Neviano e Vernole, intende aprire un ampio e costruttivo confronto con gli addetti ai lavori pubblici e privati, le associazioni, i tecnici, ecc. sulle modalità e sugli strumenti di attuazione del PPTR di Puglia partendo dalle attività introdotte negli ultimi anni dagli ecomusei pugliesi.

Programma

Saluti

Alberto Magli Sindaco di San Vito dei Normanni

Interventi

Adele Celino Responsabile Ufficio Tecnico di San Vito dei Normanni

Grazia Semeraro Università del Salento

Francesco Baratti Responsabile SESA – Sistema Ecomuseale del Salento

Presentazione delle linee tematiche del SESA a cura di:

Emanuela Conoci, Antonio De Blasi, Renato Caldarola, Fabrizio Ghio, Loredana Magurano, Manuela Miglietta, Alessandro Monastero, Corrado Notario, Gianpaolo Pisconti, Simone Puttin, Aldo Summa, Cinzia Tarantino, Valentino Traversa

Conclusioni

Angela Barbanente Assessore all’Assetto del Territorio della Regione Puglia

Sono invitati ad intervenire: Sindaci, Amministratori, Dirigenti degli Uffici Tecnici dei Comuni di: Alessano, Botrugno, Cavallino, Galatone, Neviano, Tuglie, Vernole e di altri Enti locali interessati ad avviare pratiche ecomuseali nei rispettivi territori.

Sono inoltre invitati i rappresentanti delle Associazioni ed i cittadini dei suddetti Comuni.

L’incontro costituirà quindi l’occasione per fare il punto su quanto svolto dagli ecomusei ad oggi, sulla loro organizzazione territoriale e sui nuovi strumenti operativi che possono mettere in campo per favorire uno sviluppo locale incentrato sulla valorizzazione delle identità e sulla conservazione dei valori autentici del territorio pugliese.

Mentre si parla di un territorio che soffre la mancanza di grandi opere infrastrutturali per il suo sviluppo turistico ed economico, si fa largo una tendenza contraria di cui anche gli ecomusei si fanno portavoce che vede questo mancato sviluppo un’occasione per riaffermare il valore dei luoghi e dei paesaggi di Puglia che sono l’autentica attrattività della nostra Regione.

In questa prospettiva le azioni e le iniziative che i cantieri ecomuseali aderenti al Sistema Ecomuseale del Salento (SESA) intendono sviluppare nel 2012 sulla base del contributo regionale ricevuto, saranno indirizzate all’integrazione tra piano eprogetto di paesaggio:

– gli ecomusei quali presidi dell’Osservatorio regionale del paesaggio e soggetti attuatori delle linee guida del PPTR attraverso la produzione di “consigli” (C.A.U.A. – Consigli di Architettura, Urbanistica e Ambiente) per migliorare la qualità architettonica delle costruzioni e del paesaggio;

– gli ecomusei come imprese sociali del settore turistico e come tali soggetti attivi del “progetto di paesaggio”, dell’agire su di esso per riaffermare, mantenere o stabilire ex-novo “i caratteri” in determinati contesti nei quali si sperimentano le qualità che denominano i paesaggi di Puglia.

Al via i pedibus nelle scuole primarie di Sava (Ta) e Galatone (Le), a cura di “Play your Place” di Maruggio

Stanno partendo in queste settimane i progetti pilota per l’organizzazione di “pedibus” destinati alle scuole primarie “Giovanni XXIII” di Galatone (Le) e “Leonardo Gigante” di Sava (Ta), a cura dell’Associazione di Promozione Sociale “Play your Place.Il luogo in gioco” di Maruggio.

Gli amici di “Play your Place” svilupperanno, per conto delle menzionate scuole primarie, due progetti risultati vincitori del bando 2011 “Cicloattivi@scuola” promosso dall’Assessorato alle Infrastrutture Strategiche e Mobilità della Regione Puglia, per mezzo del quale si intendono promuovere pratiche di mobilità sicura e sostenibile a partire dal coinvolgimento dei bambini e dei ragazzi che frequentano le scuole regionali.

Gli alunni delle scuole sperimenteranno l’esperienza del “pedibus”, cioè di un “autobus umano” formato da un gruppo di bambini accompagnati da due o più adulti volontari per recarsi insieme a scuola lungo percorsi sicuri con capolinea e fermate intermedie.
I bambini, dopo essere stati adeguatamente alfabetizzati all’uso e ai comportamenti corretti da tenersi per strada, sceglieranno assieme agli insegnanti, ai genitori e ai facilitatori di “PyP” i percorsi più sicuri per raggiungere la scuola partendo dalle proprie abitazioni.

Gli obiettivi che i progetti “A scuola un passo dopo l’altro” (Galatone) e “La città a piccoli passi” (Sava) intendono perseguire sono:
– attenuare nei genitori la possibile paura e preoccupazione per la sicurezza dei propri figli
– ridurre il traffico e di conseguenza l’inquinamento atmosferico generato dall’accompagnamento dei figli in auto a scuola
– tutelare la salute dei bambini favorendone, attraverso l’attività fisica, lo sviluppo psico-fisico
– favorire l’autonomia, la stima di sé e la socializzazione tra coetanei ed adulti
– conoscere l’ambiente urbano e migliorare il rapporto di appartenenza alla città
– favorire il miglioramento della qualità degli spazi della scuola e del quartiere, in un’ottica più attenta alle esigenze dei ragazzi.
– mantenere aperto il dialogo con le Istituzioni con il fine di migliorare la qualità dei percorsi pedonali e delle aree verdi.

Domenica 16 Ottobre 2011: Giornata del Paesaggio 2011 a Galatone (Le), alla scoperta del territorio, tra bellezze e criticità

In occasione della Giornata del Paesaggio il laboratorio ecomuseale di Galatone ha voluto organizzare una passeggiata lungo la fascia costiera, per diffondere maggiore consapevolezza su alcune criticità del territorio causate da azioni indiscriminate dell’uomo e, contrapponendo, situazioni di degrado ambientale a meravigliosi scorci panoramici, sensibilizzare i cittadini ad un maggiore rispetto della natura e del paesaggio in generale.

Partenza da “Villaggio Santa Rita” (sulla strada per Santa Maria al Bagno)

ore 09:00 > raduno all’ingresso del villaggio

ore 09:30 > partenza

L’escursione si svolgerà a piedi ed avrà una durata di circa 2 ore. Si consiglia un abbigliamento comodo e scarpe adeguate. L’escursione avrà termine verso le 12.00.

Per informazioni rivolgersi presso “Lab83” V.le XXIV Maggio 83 oppure scrivere alla seguente mail: ecomuseogalatone@libero.it
L’evento è organizzato dall’Associazione Ecomuseale “KROKE” di Galatone, con il patrocinio del Comune di Galatone – Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il SESA – Sistema Ecomuseale del Salento, l’APT Lecce e l’A.P.S. “Play your Place. Il luogo in gioco” di Maruggio.