Puglia, progetto turistico e sociale tra Maruggio e marina di Manduria: minicrociere per i diversamente abili

Archeologia subacquea, turismo paesaggistico ed escursioni in mare senza barriere. Ci sono 25 km di splendida costa tra Torre Ovo nella marina di Torricella e Torre Colimena lungo le spiagge di Manduria, passando per Campomarino, Maruggio e San Pietro in Bevagna. Un’attrazione turistica che vanta un paesaggio fatto di suggestive insenature e spiagge chiare, reperti sommersi di età greca e romana, riserve naturalistiche che tutelano la biodiversità delle dune sabbiose.

Il progetto “TraMare: archeologia marina e torri costiere” non solo offre la possibilità di vivere a 360 gradi uno dei tratti più pregevoli del litorale jonico-salentino ma consente una piena integrazione, fisica e sociale, ai portatori di disabilità motorie con l’idea di non creare differenze tra gli escursionisti.

Su un gommone attrezzato per la salita a bordo delle carrozzine, l’ancoraggio e la discesa in mare controllata, un ventaglio di minicrociere (per gruppi fino a 10 persone o 2 carrozzine e 6 posti in base alle disposizioni sanitarie anti-Covid19) rendono possibili anche ai diversamente abili escursioni che mostrano zone di particolare interesse naturalistico e storico-archeologico come la Prateria pietrificata sui fondali di Torre Ovo, la vecchia Tonnara di Campomarino, le Vasche dei re al largo di San Pietro in Bevagna, la Salina Monaci, le dune costiere, le foci dei fiumi Borraco e Chidro, i Siti di Importanza Comunitaria tutelati per la loro unicità e le cinque Torri d’avvistamento cinquecentesche che punteggiano questo tratto di litorale.

“Siamo davvero emozionati per la buona riuscita di questo progetto che abbiamo adeguato alle normative anti-Covid19 per viverlo in piena sicurezza e tranquillità. Abbiamo già tantissime prenotazioni e non vediamo l’ora di avere a bordo questi meravigliosi ragazzi con i loro familiari per condividere insieme speciali emozioni” dice Andrea Intermite presidente dell’Associazione Discovery Sud di Manduria che ha lanciato il servizio turistico sul gommone attrezzato, unico nel suo genere in Puglia, che abbina promozione paesaggistica con l’integrazione sociale e al contempo incentiva l’archeologia subacquea.

Floriana Guida dell’associazione Naturalmente a Sud: “È un innovativo progetto di turismo responsabile nato dalla comune volontà delle nostre associazioni di rendere possibili i sogni di tanti bambini e ragazzi del nostro territorio. Tutto questo è potuto avvenire grazie alla sensibilità e al sostegno del sindaco di Maruggio Alfredo Longo e del dott. Raffaele Salamino, responsabile dell’Ambito Territoriale 7”.

Il progetto, proposto all’Ambito Territoriale 7, ha suscitato particolare interesse: 250 giovani figli di percettori di reddito di cittadinanza o d’inclusione che risiedono a Manduria, Avetrana, Fragagnano, Lizzano, Torricella, Maruggio e Sava, saranno ospiti dei rispettivi comuni che offrirà loro le mini crociere didattiche. In collaborazione con la Asl di Taranto parteciperanno inoltre soggetti segnalati dai servizi sociali che rientrano nelle seguenti categorie: portatori di inabilità e invalidità certificata con accompagnatore; giovani tra i 6 e i 18 anni con un adulto che li accompagni; soggetti ai margini della vita sociale e relazionale della comunità di appartenenza. L’adesione dei 7 Comuni al progetto sarà finanziata con le risorse messe a disposizione dal Fondo Povertà della Regione Puglia.

“TraMare: archeologia marina e torri costiere” è un itinerario turistico di circa 3 ore e mezzo che prevede anche un percorso via terra alla scoperta della Salina Monaci. Tra le altre possibili esperienze in mare, aperte a tutti, ci sono uscite in gommone fra Campomarino e Torre dell’Ovo con attività di snorkeling su richiesta, degustazioni di aperitivi a km0 con eccellenze territoriali come il Tonno Colimena o il Primitivo di Manduria e, per gli amanti della pesca, escursioni in cui è possibile provare la tecnica a bolentino.

Per info e prenotazioni delle escursioni: Andrea Intermite 340.3268788 o www.facebook.com/Discoverysud.

Fonte: I like Puglia

Domenica 9 Agosto si è svolta la seconda ciclopasseggiata “AgriCulTour”, organizzata dalla Pro Loco Maruggio

Il secondo appuntamento dell’“AgriCulTour” organizzato Domenica scorsa dalla Pro Loco Maruggio, ha visto la partecipazione di tanta gente, soprattutto turisti, che in sella alle bici hanno pedalato lungo un percorso di circa 7 km, scoprendo campagne, tratturi, trulli e cappelle votive grazie alla guida locale dell’Associazione “Play your Place”, che collabora all’iniziativa.

L’allegro e folto gruppo ha poi concluso il suo pedalare prezzo l’Azienda Agricola “Olivaro” dove è stato accolto dalla musica del gruppo salentino “Beddu ci Balla” e, ovviamente, ha potuto degustare gli squisiti formaggi e latticini dell’azienda casearia.

Un calice di vino ha poi accompagnato le danze e le risate di tutti in una cornice davvero tipica del nostro Salento, fra balle di fieno e un tramonto mozzafiato.

Tutti i partecipanti sono stati omaggiati con una poesia scritta da Anna Rita Chiego e con un cucchiaino da legno da miele: un piccolo ricordo a tema del bel pomeriggio trascorso insieme.

Come sempre ringraziamo il Corpo di Polizia Municipale per l’assistenza al percorso, l’Azienda Agricola “Olivaro” per averci ospitati, il gruppo “Beddu ci Balla” per averci intrattenuto con la loro musica e allegria, e l’Amministrazione Comunale per il patrocinio.

La Pro Loco di Maruggio vi aspetta per il terzo e ultimo appuntamento (di quest’estate) dell’Agricultour il prossimo 23 Agosto. Non mancate!

La ciclopasseggiata “AgriCulTour” della Pro Loco Maruggio, su “quiSalento”

Fa parte dei Borghi più belli d’Italia, Maruggio, antichissimo insediamento in Terra d’Otranto: un luogo tutto da scoprire, tra il centro abitato e le campagne circostanti.
La Pro Loco di Maruggio, in collaborazione con l’associazione Play your Place (che organizza anche visite nel centro storico di Maruggio ed escursioni sulle vicine dune di Campomarino), prosegue con gli appuntamenti di “Agricultour”, una serie di ciclopasseggiate culturali, visite guidate che toccano i tratturi e i luoghi più suggestivi della zona, per concludersi nelle più belle masserie del territorio (Grazioli, Olivaro e Borgo dei Trulli), dove sono previste degustazione di prodotti tipici, “condite” da momenti di intrattenimento musicale.
Tutte le escursioni sono caratterizzate da un unico “fil rouge” che unisce agricoltura, slow food e mobilità sostenibile.
C’è anche la possibilità di noleggiare biciclette.
Appuntamento domenica 9 alle 17.30, nel piazzale antistante il Municipio di Maruggio. Quota di partecipazione 10 euro.
Info e prenotazioni: 099/6612928, 328/2624851

Articolo pubblicato su: “quiSalento”, 1-15 Agosto 2020

Il 4 Agosto: “Benvenute Notti d’Estate”, seconda edizione. Musica, shopping, gusto e visite guidate a Maruggio

Per il secondo anno consecutivo, Martedì 4 Agosto a partire dalle 20.00, i negozianti del centro storico di Maruggio (Ta) organizzano una serata all’insegna della musica, del divertimento e dei tour guidati. 

Tante, inoltre, le offerte e le sorprese da parte degli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa.

In programma musica dal vivo con “The blues note. Gli standard del jazz e del blues”, a cura di Paolo Mauro (piano e voce) e Max Corrado (tromba e filicorno).

Alle ore 20.30, inoltre, l’A.P.S. “Play your Place” offre una visita guidata nel centro storico (considerato uno tra i “Borghi più belli d’Italia”).  Il raduno sarà presso il Monumento ai Caduti.

L’evento è organizzato da: Bar Massa, Barrumba, Birreria 768, Fico d’India, Lu Jentu, Merceria Voglia di Creare, Na Cosa, Osteria del Vico, Vineria Casa Ciù.

Si è svolta Domenica la prima ciclopasseggiata “AgriCulTour” della Pro Loco Maruggio: trulli, masserie, prodotti tipici e musica salentina

Domenica 26 Luglio si è tenuto il primo appuntamento dell’Agricultour: ciclopasseggiate cultural-gastronomiche organizzate dall’A.T. “Pro Loco Maruggio”.

La prima tappa è stata la suggestiva Masseria “Li Grazioli” presso la quale il nutrito gruppo di partecipanti è giunto dopo aver percorso circa 8 km fra le campagne, i tratturi e le bellezze della nostra terra.

Durante la ciclopasseggiata non sono mancate le soste con le spiegazioni – a cura dell’A.P.S. “Play your Place” – sull’origine e la costruzione dei trulli e sulle cappelle votive così presenti nel nostro territorio.

Ad attendere i tanti partecipanti in masseria c’era P40, il cantattore salentino che ha allietato con i suoi stornelli, la sua allegria e la sua musica, mentre i ciclisti si rifocillavano con delle buonissime friselle condite con ottimi pomodorini freschi, crostini con pomodorini semi-dry e vino locale.

Al termine, ogni partecipante è stato omaggiato con un piccolo ricordo della giornata: una pergamena con una poesia in vernacolo maruggese e una bustina di semi di pomodoro.

Ringraziamo l’Amministrazione Comunale per il patrocinio, la Polizia Municipale per la preziosa assistenza, l’Azienda Agricola “Torre di Paduli” per averci fornito il loro ottimo pomodoro, la famiglia Filomena – proprietaria della masseria – per avercene concesso l’uso.

Vi diamo appuntamento alla prossima ciclopasseggiata che si terrà Domenica 9 Agosto: questa volta la meta sarà l’Azienda Agricola “Olivaro”.