A Maruggio (Ta), presentazione del libro di Guglielmo Minervini: “La politica generativa. Pratiche di comunità nel laboratorio Puglia”

“La vecchia politica non funziona più. Il paradigma tradizionale della concentrazione del potere e della sua gestione dall’alto è andato in frantumi. Lo Stato e il Partito non sono più sovrani e la società ha imparato a operare in autonomia, come un’immensa rete di scambi che innescano creativi processi di trasformazione. Se la politica vuole recuperare un ruolo efficace deve tradursi in dispositivo che aiuta le persone a condividere una comune visione di futuro, valorizzando il loro capitale di energie e competenze, passioni e tempo. La politica generativa supera la vecchia concezione del potere gestito dall’alto, per liberare le diffuse competenze ed energie della società”.

È così che Guglielmo Minervini (consigliere regionale in Puglia, già sindaco di Molfetta dal 1994 al 2000 e assessore alle Politiche Giovanili, allo Sport e alla Trasparenza nei governi Vendola dal 2005 al 2015) immagina la “politica generativa”, come una piattaforma in grado di attivare il cambiamento.
Di questo si parlerà nella presentazione del suo libro – edito da Carocci editore – Giovedì 16 Giugno alle ore 18.00, presso il Giardino di Palazzo Caniglia (Biblioteca Comunale) a Maruggio (Ta), in un’iniziativa a cura dell’A.P.S. “Play your place. Il luogo in gioco”, patrocinata dal Comune di Maruggio.

La fiducia che porta a sperimentare nuove pratiche di comunità, sarà il filo conduttore della serata cui parteciperà l’autore, e che sarà coordinata dal giovane Danilo Chiego; interverranno Aldo Summa (dell’A.P.S. “Play your Place”) e Marianna Pozzulo, portavoce di “Bentornati al Sud”, gruppo nato per mappare, raccontare e fare rete tra chi torna al Sud.

Articolo letto in totale 135 volte, di cui 1 visite odierne.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright 2009-2012 PlayourPlace.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *