Domenica 5 giugno 2011: secondo Pic-Nic per la Decrescita a cura dell’Ecomuseo di Neviano (Le)

Dopo il successo dell’edizione 2010 (che ha visto la partecipazione di 70 città in più di 20 paesi), l’Ecomuseo delle Serre Salentine di Neviano (Le) ripropone per ilsecondo anno consecutivo il “Pic-nic per la descrecita” presso l’Abbazia di San Nicola di Macugno, sulla strada provinciale Neviano-Collepasso.

Un’idea coinvolgente, nata su facebook nel 2010, che rivaluta il momento del pasto e dell’incontro, forse il miglior modo attraverso il quale famiglie e amici si raccontano, e pone l’accento sull’articolato tema della decrescita.

Un concetto, quello di decrescita, che sembra tanto complesso ma che è in realtà semplice e naturale: uno stile di vita basato sul rispetto di tutti gli esseri viventi (esseri umani compresi!) che privilegia la qualità della vita al “valore” assoluto dell’economia, senza valutare tutto in termini monetari e riscoprendo il benessere che deriva dalla partecipazione alla vita sociale.

Ognuno porterà qualcosa da mangiare per sé e per gli altri: bastano un piatto, una forchetta e un bicchiere (rigorosamente non di plastica), una ricetta e una bevanda da condividere.

Il messaggio della giornata è chiaro e semplice allo stesso tempo: riprendersi il proprio tempo e sollecitare il discorso sulla decrescita e, quindi, proporre soluzioni più sostenibili nei consumi e nelle produzioni. Inoltre, l’edizione di quest’anno sarà dedicata al disastro di Fukushima e sarà l’occasione per chiedere ai governi fonti di energia pulite. No al nucleare, no alle scorie, si alle fonti alternative!
Un suggerimento per noi italiani: il pic-nic cade ad una settimana dal referendum del 12 e 13 giugno. Continuiamo ad informare e sensibilizzare quante più persone possibile!

Consultate la mappa sul sito picnic4degrowth.net per scoprire in quale prato della vostra città si terrà il pic-nic.

 

Articolo letto in totale 155 volte, di cui 1 visite odierne.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright 2009-2012 PlayourPlace.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *